Cagliari, preso Strootman. E Nainggolan attende: “Non so ancora dove giocherò”

kevin-strootman

Aria di rivoluzione in casa Cagliari. La dirigenza vuole consegnare a mister Semplici, una squadra capace sin da subito di imporsi nella parte sinistra della classifica. Dopo tante cessioni si lavora anche in entrata. Il solito sogno del Casteddu è sempre quello di Radja Nainggolan a titolo definitivo. La trattativa va avanti da prima di maggio e l’intoppo principale rimane sempre l’ingaggio del belga. Nainggolan percepisce un ingaggio troppo oneroso per i sardi. La società però, si è detta fiduciosa e spera di regalare ai tifosi nuovamente il loro beniamino.

Se la situazione Nainggolan è bloccata, l’arrivo di Strootman ormai è solo una questione di documenti. Il centrocampista ex Roma è ancora di proprietà del Marsiglia, sta svolgendo le visite mediche e presto verrà ufficializzato. Arriverà in prestito annuale con un opzione di rinnovo per un eventuale secondo anno. L’acquisto dell’olandese potrebbe fare da apripista anche a Giovanni Simeone, cercato recentemente proprio dal club francese. Il presidente Giulini quindi punta forte a ricreare la coppia che tanto aveva stupito alla Roma, sperando che poi Semplici possa trovare il modo più adatto per far tornare Strootman ai vecchi livelli.

radja-nainggolan

Il futuro di Nainggolan

Della partita più attesa dei quarti di finale di EURO 2020, ma soprattutto del suo futuro Nainggolan ne ha parlato alla Gazet van Antwerpen, ovvero un quotidiano belga:

“Per chi tiferemo venerdì? Mia moglie non è una passionale tifosa di calcio e mia figlia maggiore si è schierata con i belgi. Quindi, ovviamente, sosterremo i Red Devils. Spero davvero che vincano il torneo.

“Le voci sulla mia prossima destinazione? Si sta scrivendo molto, ma l’unica verità è che non lo so ancora. Mi sto solo godendo le vacanze adesso, il mercato non è ancora aperto. Resta da vedere.”