Calciatori in scadenza 2020: la top 10

edinson-cavani

È un periodo difficile per il calcio italiano, europeo e mondiale, quello che ci sta vedendo combattere tutti insieme contro un nemico comune: il coronavirus. In questo momento l’incertezza regna sovrana e nessuno può rispondere con esattezza a domande riguardanti questo o altri sport tra cui, su tutte “quando si ricomincerà a giocare?”.

Una questione spinosa da risolvere, in questo senso, riguarda i contratti dei calciatori: se si decidesse davvero di riprendere i campionati, infatti, la stagione in corso finirebbe oltre il 30 giugno, giorno nel quale i contratti di molti giocatori dovrebbero teoricamente scadere. In questo caso si potrebbe optare per un prolungamento del contratto di uno o due mesi, appunto fino al termine della stagione.

Ecco la lista dei migliori 10 giocatori con il contratto in scadenza il 30 giugno 2020, senza che sia ad oggi possibile sapere se verrà rispettata o meno questa data. Una menzione speciale per Dries Mertens e Giorgio Chiellini che, seppur non abbiano ancora rinnovato ufficialmente, hanno già trovato un accordo rispettivamente con Napoli (ma occhio all’Inter) e Juventus.

Edinson Cavani

Una vecchia conoscenza del calcio italiano, un bomber senza pietà, uno dei più grandi cannonieri della storia del Napoli. Questo e molto altro ancora rappresenta Edinson Cavani che, nell’estate del 2013, lasciò i partenopei per trasferirsi al PSG, dove ha dimostrato molto bene le sue doti da goleador, segnando ben 200 reti in 301 presenze. Quest’anno il Matador sta trovando meno spazio, e già a gennaio sembrava praticamente fatta per la sua cessione all’Atletico Madrid di Simeone. Le ipotesi che stanno circolando sul suo futuro sono suggestive, e c’è chi parla anche di un suo possibile ritorno in Italia. A 33 anni, può avere ancora molto da dare.

David Silva

Uno dei giocatori più tecnici del decennio appena terminato, faro della Spagna (con cui ha vinto due Europei e un Mondiale), del Valencia e, dal 2010 del Manchester City. Anche in questa stagione David Silva sta trovando spazio da titolare nella squadra di Guardiola, ma non sembra comunque esserci l’intenzione di un rinnovo con i Citizens. Per ora le ipotesi più accreditate per il mercato del classe ’86 sembrano vederlo lontano dal Vecchio Continente a partire dalla prossima stagione. 

David Silva, Manchester City 2017-2018

Jann Vertonghen 

Dal 2012 Jann Vertonghen è un difensore del Tottenham, club grazie al quale, dopo una parentesi nell’Ajax ad inizio carriera, è riuscito a diventare un giocatore affermato a livello internazionale. Il classe ’87 è così riuscito a diventare il primatista di presenze con la nazionale belga con cui, in 10 occasioni, ha anche indossato la fascia da capitano. A giugno la sua lunga esperienza con gli Spurs dovrebbe giungere alla conclusione e, secondo i rumors di mercato, la squadra più interessata al belga sembra essere l’Inter di Conte, che starebbe cercando un sostituto di Godin nel caso in cui l’ex Atletico lasci i nerazzurri dopo una sola stagione. 

Thiago Silva

Nel PSG anche il capitano Thiago Silva dovrebbe essere destinato ad abbandonare la nave in questo 2020. Arrivato nella capitale francese l’anno prima di Cavani, il brasiliano è stato considerato da molti per anni il difensore centrale più forte del mondo. Ora che la sua esperienza a Parigi sembra giunta al termine, le voci di mercato dicono che per lui sarebbe gradito un ritorno al Milan, proprio la squadra dove ha iniziato la sua ascesa a grande difensore.

Zlatan Ibrahimovic 

La strada di Thiago Silva e quella di Ibrahimovic sembrano in qualche modo collegate. Dopo aver condiviso lo spogliatoio al Milan per due anni, vengono ceduti al PSG entrambi nella stessa operazione di mercato. A differenza del brasiliano, lo svedese da allora ha cambiato altre tre maglie; ha indossato la casacca dello United, è passato per i LA Galaxy, ed infine è tornato proprio a Milano, sponda rossonera. Se qualcuno parla di un possibile ritorno di Thiago Silva al Milan, Ibra, dopo 6 mesi, il Diavolo lo abbandonerà per la seconda volta durante l’anno corrente. Alcune suggestioni di mercato parlano di un suo possibile approdo in un’altra compagine italiana, ma l’ipotesi più accreditata vede il classe ’81 appendere gli scarpini al chiodo. 

zlatan-ibrahimovic

Josè Maria Callejon

Era poco più che maggiorenne, Josè Maria Callejon, quando esordì in Liga con la maglia dell’Espanyol, che aveva comprato il suo cartellino dal Real Madrid. I blancos decisero di riacquistare il classe ’87 nel 2011, per poi venderlo al Napoli due anni più tardi. Da allora lo spagnolo è diventato un punto fisso dei partenopei, che in panchina ci fosse Benitez, Sarri, Ancelotti o Gattuso. Da qualche tempo sembra che le sue prestazioni siano calate e non pare esserci uno spiraglio per un possibile rinnovo, che vedrebbe l’ala giocare in azzurro almeno un’altra stagione. 

Ever Banega

In questo caso la situazione è diversa dai sopracitati perché, seppur il contratto di Banega col Siviglia sia in scadenza nel giugno 2020, l’argentino ha già trovato un accordo per giocare, dal primo luglio, con gli arabi dell’Al-Shabab. Nel caso in cui i contratti non verranno in qualche modo modificati per poter permettere il prosieguo e la conclusione della stagione, il futuro del centrocampista classe ’88, da luglio, è già deciso. 

Mario Gotze

È il più giovane di tutta questa lista di nomi, e anzi è l’unico sotto i 30 anni di età, ne compirà appena 28 il prossimo 3 giugno. La carriera di Mario Gotze è stata senza dubbio travagliata; ha mosso i primi passi nel calcio giovanile e professionistico col Borussia Dortmund, poi si è trasferito agli storici rivali del Bayern Monaco nel 2013, per poi compiere, 3 anni dopo, il percorso inverso. La sua carriera è stata contornata di infortuni anche molto seri, che non gli hanno impedito di siglare la rete decisiva nella finale del Mondiale 2014, regalando alla Germania la vittoria per 1-0 contro l’Argentina, nei supplementari. A giugno sembra che la sua esperienza col Dortmund giungerà definitivamente al termine e, come nel caso di Thiago Silva, alcuni rumors vedono l’ex Bayern un possibile rinforzo per il Milan.

mario-gotze

Olivier Giroud 

Il classe ’86 è stato, insieme ad Eriksen ed Ibrahimovic, il protagonista del nostro mercato invernale. La differenza con questi ultimi, però, è che il francese alla fine in Italia non è approdato. In un primo momento sembrava essere ad un passo l’accordo con l’Inter; sfumata la trattativa con i nerazzurri, la Lazio di Lotito era in pole per assicurarsi le prestazioni dell’attaccante. Alla fine Olivier Giroud è rimasto a Londra, sponda Chelsea, e nel caso in cui non venga rinnovato il suo contratto, per lui, a giugno, potrebbero tornare calde le piste sfumate a gennaio. 

Giacomo Bonaventura

Unico italiano della lista e secondo giocatore più giovane (31 anni ad agosto) dopo Mario Gotze. Con il tedesco, Giacomo Bonaventura condivide anche la sfortuna: più volte l’ex Atalanta è stato fermato da un grave infortunio, quando sembrava ormai pronto a fare un salto di qualità ed affermarsi come giocatore. Quest’anno, dopo essere tornato da un lungo stop, il numero 5 del Milan non ha più trovato molto spazio e sembra dunque destinato a trovarsi un’altra sistemazione per giugno. Il suo futuro dovrebbe essere comunque in Italia: in pole per lui Torino, Fiorentina e Roma.