Camerun, Onana lascia il ritiro in Qatar per motivi disciplinari: “Ha chiesto lui di andarsene”

andre-onana

La vigilia di Camerun-Serbia è stata turbata dall’assenza a sorpresa di uno dei protagonisti del match, ovvero André Onana. Secondo quanto riportato dal giornalista Fabrizio Romano, il portiere è stato escluso per motivi disciplinari in seguito a un duro confronto con il commissario tecnico Rigobert Song, il quale aveva invitato l’estremo difensore dell’Inter a giocare uno stile di calcio più tradizionale. Il ventiseienne non ha preso bene questa accusa e, dopo aver avuto una discussione in cui ha affermato di non voler cambiare le sue caratteristiche, è stato escluso dal gruppo. Una fonte della federcalcio camerunense ha confermato al quotidiano francese L’Equipe quanto accaduto: “Abbiamo deciso di escluderlo dal gruppo, chiaramente così ci complichiamo un po’ la vita”.

andre-onana

La spiegazione di Song

Al termine del match, conclusosi con il punteggio di 3-3, il ct Song ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa sull’esclusione di Onana: “Mi sono preso il rischio di lasciare fuori André Onana per motivi disciplinari, ma io sono come un padre per questi giocatori e devo garantire che venga rispettata la disciplina. Tutti sono obbligati ad avere un comportamento esemplare per la crescita della squadra. Lui è uno dei portieri migliori d’Europa e la sua qualità non può essere messa in dubbio. Onana ha chiesto di andarsene e abbiamo accettato. Stiamo giocando un Mondiale e devo assicurarmi che la squadra sia al di sopra dei singoli, il gruppo è più importante. Ci sono 26 giocatori che lavorano insieme per questa competizione e vogliamo mostrare disciplina e rispetto. Siamo qui per questo. André è un grande portiere, ma noi ci concentriamo sulla squadra”.

Il Mondiale in Qatar di André Onana è quindi terminato in anticipo. Il portiere dell’Inter ha disputato solamente la partita di esordio contro la Svizzera e ha incassato un gol nella sconfitta per 1-0.