Caso plusvalenze, il Tribunale Federale ha deciso: niente sanzioni per club e dirigenti della Serie A

figc-logo

Il caso montato dalla FIGC sulle plusvalenze fittizie non ha avuto il seguito sperato. I giudici del Tribunale Federale ha infatti respinto in primo grado le accuse avanzate dalla federazione. I club coinvolti erano molteplici: Juventus, Napoli, Sampdoria, Genoa, Parma e Pisa. Entro la prossima settimana sono previste le motivazioni della sentenza di proscioglimento. Solo dopo di questo il procuratore Chiné potrà decidere se ricorrere o meno davanti alla Corte d’appello federale.

aurelio-de-laurentiis-luciano-spalletti

Di conseguenza anche tutti i dirigenti coinvolti sono stati prosciolti. Lo stesso procuratore Chiné aveva chiesto 12 mesi di inibizione al presidente della Juventus Andrea Agnelli e 11 mesi e 5 giorni ad Aurelio De Laurentiis, patron del Napoli. La carica suonata dalla FIGC è sembrata essere solo un fuoco di paglia, oltre ad essere una storia che resterà ben sepolta tra gli archivi del Tribunale una volta finito il tutto.