Coronavirus, caso tamponi: respinto il ricorso della Lazio, 12 mesi di inibizione a Lotito

claudio-lotito

Riunitasi a Roma nella giornata di venerdì 30 aprile, la Corte Federale d’Appello ha esaminato l’ormai famoso “caso tamponi” che coinvolge la Lazio, il suo presidente Claudio Lotito e i medici Ivo Pulcini e Fabio Rodia.

La Corte d’Appello si è quindi dovuta destreggiare tra tutti i vari reclami propostigli. Partendo proprio da quello della Procura Federale, accolto in parte, la Corte d’Appello ha inibito il presidente biancoceleste Claudio Lotito per 12 mesi, più una multa di 200.000 euro alla società.

claudio-lotito

Vengono, di contro, respinti quindi i ricorsi proposti dalla società Lazio e dalle persone di Claudio Lotito, Ivo Pulici e Fabio Rodia.