Dal Portogallo, scandalo Benfica: il club lusitano è accusato di partite truccate

rui-costa

Il Benfica è nei guai. Secondo quanto rivelato dal quotidiano portoghese Record, la magistratura ha aperto un’indagine sulla società lusitana e sui membri del consiglio di amministrazione del mandato 2016-2020 e tuttora in carica: l’accusa è di aver truccato svariate partite. Anche Rui Costa, ex calciatore di Fiorentina e Milan e attuale presidente de ‘Las Águias’, risulta tra gli indagati. L’inchiesta è partita in seguito all’analisi da parte degli inquirenti di alcune e-mail piratate.

Il comunicato ufficiale del Benfica

Il Benfica ha confermato la notizia bomba lanciata dalla stampa e ha diramato un breve comunicato ufficiale riguardante la situazione: “Tenuto conto delle notizie rese pubbliche in data odierna, Sport Lisboa e Benfica – Futebol SAD conferma di essersi costituita in giudizio in data 3 gennaio, così come, intrinsecamente e tra gli altri, i componenti del Consiglio di Amministrazione dal 2016 al 2020 e che sono attualmente in carica. Il Benfica SAD non rilascerà ulteriori commenti in merito poiché il processo è sotto segreto giudiziario. Il Benfica SAD esprime la sua totale disponibilità a collaborare con le autorità competenti, come è sempre avvenuto fino ad ora”.