Empoli, Pinamonti: “Voglio arrivare in doppia cifra. Dimarco? Necessario lasciare l’Inter per tornare protagonista”

andrea-pinamonti

L’attaccante dell’Empoli in prestito dall’Inter, Andrea Pinamonti, reduce da una splendida prestazione contro la Salernitana all’Arechi di Salerno (terminata 2-4 per i toscani), in cui ha messo a segno una doppietta, ha rilasciato un’intervista a “La Gazzetta dello Sport”. Il classe ’99 ha parlato dei suoi obiettivi personali futuri e della sua fase di crescita e maturazione personale che sta attraversando in Toscana, non mancando di menzionare alcuni suoi ex compagni di squadra in nerazzurro nonché i suoi due tecnici del recente passato, Antonio Conte e Simone Inzaghi.

Sull’Empoli

andrea-pinamonti

“Sono arrivato a Empoli con una consapevolezza maggiore rispetto agli altri prestiti. Anche grazie a Conte sono migliorato sotto l’aspetto mentale e oggi mi sento un giocatore diverso rispetto al passato. Qui c’è un ambiente bellissimo, mi hanno fatto sentire importante anche se arrivavo da una stagione dove avevo giocato poco. Andreazzoli mi ha chiamato subito per dirmi che mi voleva in questa avventura, spero di ripagare la fiducia arrivando alla doppia cifra di gol”. 

Sull’Inter

lautaro-martinez

“Difficile trovare spazio quando davanti hai l’attacco più forte della Serie A, ma mi reputo fortunato: Lukaku e Lautaro, ma pure Sanchez, erano i primi a darmi consigli quando magari sbagliavo, mettendomi a disposizione la loro esperienza”. 

Su Inzaghi

simone-inzaghi-beppe-marotta


“Simone Inzaghi è arrivato con grande entusiasmo e ha subito instaurato un grande rapporto con tutti i giocatori, gli auguro il meglio da questa stagione. Come tecnico e come persona mi ha davvero colpito”. 

Su Dimarco

federico-dimarco


“Sono felice per Dimarco
, ha fatto un miglioramento esponenziale negli ultimi anni. Andare via dall’Inter era necessario per tornare da protagonista”.