Altre Notizie

Empoli, Zanetti: “Le nazionali sono un’incognita. Come fermare Leao? Sperando che gli venga l’influenza”

Paolo Zanetti alla vigilia del match tra il suo Empoli e il Milan, è intervenuto in conferenza stampa. Il tecnico ex Venezia ha parlato dell’incognita della pausa Nazionali e della possibilità che alcuni giocatori tornino infortunati. Il 39enne ha scherzato anche su Rafael Leao, pericolo numero uno ogni qualvolta si affrontano i rossoneri.

Entrambi i club arriveranno alla partita con molte defezioni, in particolare alla squadra di Pioli mancheranno Maignan, Theo Hernandez e Calabria. Mentre i toscani dovranno fare a meno del difensore Ismajili e dell’ex Lazio Akpa Akpro.

Le parole di Zanetti in conferenza stampa

La pausa Nazionali
“Sono stati quindici giorni anomali, perché allenarsi con così pochi giocatori non è normale. Chi è stato qua si è allenato duramente, purtroppo abbiamo perso Ismajili, pare che sia un infortunio muscolare abbastanza serio. Oggi si è fermato anche Akpa Akpro, domani non sarà della partita. Le Nazionali sono sempre un punto di domanda: dobbiamo tenere conto delle condizioni di tutti e della stanchezza accumulata”.

Avete possibilità di vincere?
“L’obiettivo di vincere è quello per cui lavoriamo duramente ogni giorno, a Bologna è arrivata una vittoria figlia delle prestazioni. L’autostima non ci è mai mancata. La partita di domani sarà contro i campioni d’Italia con merito, è stato un piacere analizzare il Milan perché giocano bene in tutte le fasi. Ha tante soluzioni, aggressività, condizione fisica, imposta bene, e quindi è un banco di prova importante”.

Come fermare Leao?
“Una può essere che a Leao venga l’influenza. Leao è un campione ma ragionare sull’individualità è sbagliato e significa dare troppo peso a chi deve marcarlo. Non voglio che la squadra di snaturi per via di un solo giocatore”.

La situazione sulla trequarti
“Non è una difficoltà, avere delle armi mi piace. Baldanzi anche lui non si può pensare che possa entrare dal primo minuto, ma può essere utile a gara in corso. Anche Bajrami è in ascesa, Pjaca scalpita, sono giocatori che possono anche giocare in ruoli diversi. Ben venga l’abbondanza”.

Matteo Morale

Articoli Recenti

Addio a Tavecchio: l’ex presidente della FIGC è scomparso a 79 anni

Il calcio italiano è stato scosso da un’altra terribile notizia: questa notte si è spento… Leggi di più

31 minuti fa

Roma, Smalling verso l’addio? Arriva la smentita dalla società

Secondo quanto riportato da TUTTOmercatoWEB, Chris Smalling e la Roma sarebbero sempre più lontani. Ad… Leggi di più

18 ore fa

Arsenal, pronta l’offerta al Brighton per Caicedo: i dettagli

Protagonista in Premier League, l'Arsenal di Mikel Arteta è pronta a prendersi la scena anche… Leggi di più

20 ore fa

Inter, Darmian ancora nerazzurro: fatta per il rinnovo fino al 2024

L'Inter e Matteo Darmian continueranno la loro storia d'amore almeno per un altro anno. Secondo… Leggi di più

1 giorno fa

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Felicissimi di accoglierti in OkCalciomercato!

Privacy Policy