Esclusiva OkC, ag. Tanganga: “A fine stagione parleremo con il Tottenham. Mi chiamarono club italiani”

japhet-tanganga

La redazione di Ok Calciomercato ha avuto la possibilità di intervistare in esclusiva l’agente Roberto De Fanti, proprietario della RDF Football. In passato calciatori come Cafu, Doni, Cambiasso, Inler, Gabbiadini e Marcos Alonso scelsero questa agenzia. Attualmente, tra i giocatori che hanno deciso di affidarsi a De Fanti, spiccano Japhet Tanganga, difensore del Tottenham, e Fabio Borini, vecchia conoscenza del calcio italiano, ora in Turchia al Fatih Karagümrük. La nostra esclusiva si concentra sul talentino inglese Japhet Tanganga.

Chi è Japhet Tanganga

Japhet Manzambi Tanganga è un classe ’99, gioca nel Tottenham e nella nazionale inglese under 21, nonostante abbia la cittadinanza della Repubblica Democratica del Congo. Ha fatto tutta la trafila delle giovanili del club inglese ed è sempre stato capitano. Ha esordito con i grandi il 24 settembre 2019, nel terzo turno di EFL Cup contro il Colchester United, quando l’allora tecnico del Tottenham Mauricio Pochettino lo fece giocare per 66 minuti. Con l’arrivo di Mourinho, il giovane difensore inglese è diventato parte integrante della rosa ed ha totalizzato 21 presenze. Il suo esordio in Premier League è avvenuto nel big match contro il Liverpool l’11 gennaio 2020. Tanganga ha giocato anche nelle giovanili della nazionale inglese, dall’under 16 fino all’under 21, con la quale ha appena disputato l’Europeo, giocando due partite su tre, prima che l’Inghilterra fosse eliminata nella fase a gironi.

japhet-tanganga

Le caratteristiche principali

Japhet Tanganga è un difensore ed il suo ruolo naturale è quello di difensore centrale. Data la sua grande velocità, viene utilizzato molto spesso da Mourinho anche come terzino destro. Non a caso, nel suo esordio in Premier League contro il Liverpool ha giocato proprio in quel ruolo. Le sue qualità si sono messe in mostra soprattutto con il tecnico portoghese, il quale lo ha già schierato per ben 21 volte. Agilità, prestanza fisica, bravura nei duelli aerei, velocità e capacità di giocare in più ruoli difensivi sono le sue caratteristiche principali.

Le parole dell’agente Roberto De Fanti

Un commento sull’esordio di Tanganga con la nazionale under 21 dell’Inghilterra, avvenuto durante l’esperienza appena terminata all’Europeo, dove gli inglesi sono stati clamorosamente eliminati ai gironi, classificandosi quarti, alle spalle di Portogallo, Croazia e Svizzera.
“Siamo molto contenti del suo esordio con la nazionale inglese under 21. D’altro canto però, non siamo soddisfatti dell’esito finale con il quale abbiamo concluso anticipatamente la competizione”.

japhet-tanganga

Ci sono possibilità che il suo assistito possa lasciare il Tottenham nella prossima sessione di mercato, anche in prestito, per riuscire a giocare con maggiore continuità?
“Il Tottenham è una squadra di campioni, costituita da giocatori di grande esperienza. È normale che un giovane come Japhet debba aspettare il suo momento: il segreto è farsi trovare sempre pronti quando si viene chiamati in causa, e lui risponde sempre presente. Ha sempre avuto due sogni: il primo era quello di giocare con il Tottenham, il secondo è quello di vincere dei trofei con questa squadra. Lui è cresciuto nel club, come Harry Kane ed Harry Winks e, come loro, è molto attaccato alla maglia. A fine stagione però parleremo con la società e troveremo la soluzione più adatta per Japhet”.

Ha mai avuto contatti con club italiani per portarlo in Serie A?
“I contatti ci sono stati. Un paio di anni fa, quando il contratto di Japhet era in scadenza, alcuni club italiani si sono interessati al calciatore. Alla fine però non se ne fece nulla perché la nostra volontà è sempre e solo stata quella di rinnovare con il Tottenham”.