Fiorentina, Vlahovic: “Se chiamasse Mihajlovic sarebbe difficile rifiutare. Estero? Non si sa mai”

dusan-vlahovic

L’attaccante della Fiorentina Dusan Vlahovic, autore di una esaltante stagione con la viola (21 gol in campionato, quarto nella classifica capocannonieri di Serie A), in un’intervista rilasciata al portale serbo Meridian Sport, si è espresso sulla stagione della Fiorentina e sul suo futuro, che secondo alcune voci emerse in questi giorni, potrebbe essere lontano da Firenze.

Sulla stagione della viola

Sarò onesto, mi dispiace che sia finita ora. Credo che nessuno si aspettasse che segnassi 21 reti. Mi dispiace solo che la Fiorentina abbia dovuto lottare per la salvezza così a lungo, non siamo riusciti a raggiungere posizioni più alte in classifica. Mi dispiace che i miei gol non siano stati d’aiuto per obiettivi più alti. Ci siamo assicurati la salvezza a tre partite dalla fine del campionato. Ora la cosa più importante è riposarsi bene per quando inizierà la preparazione. L’obiettivo ovviamente è segnare più reti possibili”.

dusan-vlahovic

Sul suo futuro

“Mihajlovic è una grande leggenda del calcio serbo e italiano. Se mi chiamasse sarebbe difficile rifiutare, ma al momento penso solo alla Fiorentina. Vedremo cosa succederà in sicuro. Per quanto riguarda l’estero non si sa mai. Forse domani succederà, o forse rimarrò per tutta la mia carriera in Serie A”.