Giroud: “Il Milan mi ha dato una grande opportunità. Siamo campioni d’Italia ma possiamo fare di più”

olivier-giroud

Olivier Giroud sta stupendo tutti anche con la maglia della Francia. L’attaccante dopo aver trascinato con i suoi pesantissimi gol il Milan alla vittoria dello Scudetto, adesso è imprescindibile anche per i Blues. L’ex Chelsea ha dovuto sopperire all’infortunio di Karim Benzema che salterà tutto il Mondiale. Direttamente dal ritiro francese, l’ex Arsenal ha risposto alle domande della Gazzetta dello Sport sulla Coppa del mondo e non solo.

Le parole di Giroud

Sulla vittoria del Mondiale
“Non c’è nessuna eccessiva sicurezza in noi, siano tranquilli e fiduciosi, conosciamo le nostre qualità, affronteremo una grande squadra come l’Inghilterra”. Doppietta della Francia come il Brasile nel 15958 e 1962? Dobbiamo ancora vincere 3 partite per questo record, non vogliamo pensarci. Noi ci concentriamo principalmente sull’Inghilterra. Penso che siamo andati molte bene dall’inizio del torneo. Siamo forti insieme; abbiamo un grande spirito di squadra. Siamo come un famiglia, ci sentiamo fortunati perché abbiamo qualità e talento in questa squadra, purtroppo abbiamo perso grandi giocatori, ma abbiamo le qualità per fare grandi cose grazie a questo spirito di squadra”.

olivier-giroud

Sul Milan
“Quando sono arrivato a Milano era il momento giusto per avere un’altra sfida, il Milan mi ha dato una grande opportunità. Ho ancora anni buoni davanti a me. Posso ancora fare cose buone, tutto si decide in campo. Siamo campioni d’Italia, ma vogliamo fare ancora di più”.

Sul suo futuro
“Mi trovo bene a Milano”

Il miglior attaccante del mondo per Giroud
“Chi è il miglior attaccante del mondo? Penso a Ibrahimovic, lui mi ha nominato miglior attaccante del Mondiale. Davvero, non lo so, non posso dire chi è il più forte. Per me l’esterno più forte è Kylian Mbappé, ma non è un vero numero 9. Non saprei nominarne uno in particolare”.