Il Milan accoglie Giroud, ma non finisce qui: in arrivo Ballo-Touré, ritorna Brahim Diaz

olivier-giroud

Il Milan non ci sta. Gli addii di Donnarumma e Calhanoglu hanno smosso in modo negativo la piazza, che si aspettava una reazione. La reazione c’è stata, perchè il Milan sta per chiudere 3 colpi insieme. Stiamo parlando del ritorno di Brahim Diaz, dell’acquisto a titolo definitivo di Ballo-Touré e della firma del sogno di mezza estate Olivier Giroud.

Brahim Diaz era tornato a Madrid dopo l’anno di prestito ai rossoneri, ma la dirigenza l’ha voluto trattenere a tutti i costi. L’accordo definitivo dovrebbe essere vicino, il Milan riconferma il prestito biennale dello spagnolo a 3 milioni e, ha fissato il diritto di riscatto a 22 milioni. Inoltre il Real Madrid, per evitare di perdere un altro potenziale talento ha voluto aggiungerci un diritto di recompra fissato a 27 milioni. Ballo-Touré invece è un difensore 24enne che viene dal Monaco, viene a Milano per rimettersi in gioco e verrà utilizzato da Pioli come alternativa a Theo Hernandez. I rossoneri pagheranno ai francesi 4 milioni più un altro mezzo milione bonus, per assicurarsi le prestazioni del giocatore.

brahim-diaz

Giroud, l’attaccante che vuole sciogliere la maledizione della maglia numero 9

Per quanto riguarda la situazione dell’attaccante francese ormai ex Chelsea, è atterrato a Milano in giornata. Ha effettuato le visite mediche e ha firmato il contratto che lo legherà al Milan almeno per i prossimi 2 anni. Giroud guadagnerà 3 milioni netti a stagione e avrà l’opzione di firmare anche per il terzo anno.

Senza nessuna paura inoltre l’attaccante francese ha scelto la maglia numero 9. Se prima era partita semplicemente come una storia simpatica, adesso è considerata una vera e propria maledizione. Infatti tutti gli attaccanti che dopo il ritiro di Inzaghi hanno scelto la maglietta del bomber, hanno fallito. Sono stati tanti i giocatori che dal 2012 hanno scelto il numero maledetto, tra i più celebri Fernando Torres, Pato, Higuain e l’ultimo Mandzukic. Giroud sarà l’attaccante che spezzerà questa maledizione? Solo il tempo può confermarlo.