Inter, Perin erede di Handanovic?

La nuova Inter targata SabatiniSpalletti continua, incessantemente, a lavorare sul fertile terreno del calciomercato nonostante la sua chiusura. Tornare grandi il più velocemente possibile: ecco l’obiettivo che Suning ha tracciato al nuovo corso interista per le prossime stagioni.

Gli uomini mercato nerazzurri vogliono risolvere, per i prossimi anni, il rebus del portiere. Chi sarà il nuovo protettore dei pali interisti? Il prescelto dovrebbe essere Mattia Perin del Genoa ma sull’estremo difensore di Latina è piombato anche il Milan di Vincezo Montella.

PERIN: DERBY DI MILANO ALL’ORIZZONTE

Un derby di mercato in vista in quel di Milano. Inter e Milan, infatti, sono interessate ad acquisire le prestazioni sportive di Perin, portiere classe ’92 di proprierà del Genoa targato Enrico Preziosi. Samir Handanovic, attuale estremo difensore dei nerazzurri, potrebbe disputare l’ultima stagione con la maglia dell’Inter (in estate si è parlato insistentemente di un forte interesse del Paris Saint-Germain) dopo cinque anni di permanenza. L’ex portiere dell’Udinese vorrebbe imbarcarsi in una nuova esperienza professionale, possibilmente in una società che disputerà la Champions League. La separazione imminente, accolta con assoluta tranquillità dai dirigenti milanesi, ha costretto l’Inter a ricercare tempestivamente l’erede dello sloveno: secondo quanto riportato da calciomercatonostop, gli uomini mercato interisti avrebbero allacciato i primi contatti con l’entourage di Perin per scacciare eventuali avversarie.

Quale avversarie? La più terribile: il Milan. I rossoneri hanno recentemente rinnovato il contratto con Gianluigi Donnarumma ma la clausola rescissoria presente nel contratto del baby-fenomeno, viste le cifre folli spese dalle società più facoltose d’Europa, non fa dormire sonni tranquilli alla società cinese proprietaria del Milan. Non è escluso, quindi, un inserimento dei rossoneri fra i cugini dell’Inter ed il portiere italiano.

I nerazzurri, consci della minaccia, stanno valutando altri profili italiani interessanti: Alex Meret (attualmente alla Spal ma di proprietà dell’Udinese) ed Alessio Cragno del Cagliari.