Italia, festa in pullman non autorizzata. Il prefetto: “Hanno deciso Chiellini e Bonucci”

pullman-festa-italia

La festa sul pullman scoperto dell’Italia non era autorizzata. Dopo la vittoria storica a Wembley contro l’Inghilterra che ha significato vittoria di Euro 2020, sono partiti i festeggiamenti azzurri durati praticamente due giorni interi. La Nazionale ha conquistato il secondo Europeo della sua gloriosa storia e, una volta tornata a Roma, ha raccolto il calore e l’affetto del popolo italiano tra le vie della Capitale. Dopo la visita al Quirinale, infatti, i ragazzi di Mancini sono saliti su un bus e hanno portato in trionfo la Coppa.

Interviene il prefetto

esultanza-nazionale

Questa festa non era stata autorizzata dal prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, che, ai microfoni del Corriere della Sera, ha spiegato: “Mi risulta che Chiellini e Bonucci hanno rappresentato con determinazione il loro intendimento al personale in servizio d’ordine; a quel punto non si è potuto far altro che prendere atto della situazione e gestirla nel miglior modo possibile. Ci avevano assicurato che il trasferimento sarebbe avvenuto con un autobus coperto. Invece poco dopo l’uscita dal Quirinale si è aggregato un autobus scoperto con la livrea e le scritte dedicate ai campioni d’Europa. Mi auguro che l’Italia l’anno prossimo vinca i Mondiali per avere gli stessi festeggiamenti: tratteremo direttamente con i calciatori”.