Juventus, Arrivabene: “Esonerare Allegri sarebbe una follia, ha un progetto di 4 anni”

maurizio-arrivabene

La Juventus deve rialzare la testa dopo la pesante sconfitta subita in casa contro il Benfica (1-2), nel match valido per la seconda giornata della fase a gironi della Champions League. L’occasione per riscattarsi arriva già oggi e l’avversario da battere è il nuovo Monza di Raffaele Palladino. Prima del calcio d’inizio, l’amministratore delegato dei bianconeri, Maurizio Arrivabene, ha parlato ai microfoni di DAZN della posizione di Massimiliano Allegri, aspramente criticato per i deludenti risultati ottenuti.

massimiliano-allegri

Le sue parole

“Cambiare guida tecnica sarebbe assolutamente una follia. Oggi come oggi i problemi vanno visti a 360°. Siamo usciti da anni difficili che hanno pesato, non solo nel calcio. Fare processi sommari non aiuta una società come la Juventus a lavorare sulla disciplina. Max (Allegri, ndr) non ha solo un contratto, ma un programma da sviluppare in quattro anni. Così come io ho un programma. E se c’è da cercare un colpevole allora quel colpevole sono io. Perché l’amministratore delegato è al vertice della società e sta a me farla funzionare. Servono umiltà, chiarezza e determinazione. Abbiamo dei problemi, accusando una sola persona e lasciandola sola non si risolvono. Bisogna lavorare insieme e guardare avanti”.