Dani Alves condannato dal tribunale di Barcellona a 4 anni e 6 mesi di reclusione per violenza sessuale

dani-alves

Arrivano brutte notizie per Dani Alves. L’ex campione di Barcellona e Juventus è stato infatti condannato dal tribunale a 4 anni e 6 mesi di reclusione. L’accusa è quella di aver violentato una ragazza nei bagni della discoteca Sutton nella notte del 31 dicembre 2022. Arrestato il 20 gennaio del 2023, il brasiliano è stato tenuto in custodia cautelare fino alla fine del processo e a giugno dello stesso anno gli era stata negata anche la libertà provvisoria per rischio di fuga.

L’arresto aveva provocato scompiglio anche nella sede del Pumas UNAM, club messicano in cui il quarantenne militava all’epoca dei fatti, che ha subito deciso di licenziare il fuoriclasse ex PSG. Una volta scontata la pena, la corte giudiziaria ha disposto a Dani Alves ulteriori 5 anni di libertà vigilata e 9 anni di obbligo di allontanamento di almeno 1 km di distanza dal domicilio della vittima. Infine il classe 1983 dovrà anche risarcire la ragazza di 150mila euro.