L’Atalanta spinge per Pinamonti: passi in avanti con l’Inter ma c’è il nodo recompra

andrea-pinamonti

L’Atalanta ha da tempo individuato in Andrea Pinamonti il primo obiettivo per l’attacco e la trattativa con l’Inter adesso sta entrando nella sua fase più calda. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, la dea avrebbe aumentato la sua offerta e sarebbe arrivata ad offrire circa 15 milioni di euro per l’attaccante ma la richiesta del club nerazzurro è ferma a 20 milioni. La distanza tra domanda-offerta dunque si riduce ma ballano ancora 5 milioni di euro.

Il punto sulla trattativa

andrea-pinamonti

Pinamonti ha da tempo accettato la destinazione Bergamo, fin dall’inizio messa in cima alle sue preferenze, davanti al Monza e alla Salernitana, che aveva offerto all’Inter la cifra richiesta ma senza ottenere il gradimento del calciatore, in cerca di ambizioni e stimoli maggiori dopo la sua esperienza recente con l’Empoli. La dirigenza orobica adesso deve trovare l’intesa con il club interista che non si muove dalla richiesta iniziale di 20 milioni di euro, cifra considerata eccessiva dalla dea che è arrivata ad offrirne 15.

Non una distanza insormontabile anzi l’ipotesi è che attraverso dei bonus i due club nerazzuri potrebbero venirsi incontro e arrivare alla fumata bianca. Per lo sviluppo dell’operazione però bisognerà sciogliere un altro nodo importante. L’Inter infatti vorrebbe continuare a poter mettere le mani su Pinamonti attraverso l’inserimento della clausola di “recompra”, in modo da tale da poter riacquistare la punta in futuro in caso di exploit. L’Atalanta su questo punto non sarebbe favorevole poiché un investimento di questo tipo per una squadra di livello europeo lascia difficilmente spazio a clausole poco convenienti per chi spende nell’immediato. Un ostacolo comunque superabile vista anche l’urgenza dell’Inter di fare cassa e dell’Atalanta di trovare un’attaccante da affiancare a Zapata.