Lazio, Lotito: “Milinkovic-Savic alla Juventus? Ad oggi vale 120 milioni di euro”

sergej-milinkovic-savic
Sergej Milinkovic-Savic - Foto Antonio Fraioli

La Lazio di Maurizio Sarri sta vivendo un momento d’oro e la vittoria ottenuta contro la Fiorentina ha dato ancora più consapevolezza ai biancocelesti di poter lottare per un posto in Champions League. Ovviamente ciò che funziona è la squadra in sé, ma molti gol partono da vere e proprie invenzioni di un fuoriclasse come Sergej Milinkovic-Savic. Il serbo ormai nella Capitale dal 2015, è forse l’uomo più incisivo e decisivo di tutta la rosa.

Le voci di calciomercato lo accostano alla Juventus da anni e secondo alcune testate molto importanti, i bianconeri sarebbero disposti a far partire un assalto già a gennaio. Prontamente però, è arrivata la risposta del presidente della Lazio, Claudio Lotito, che al quotidiano Il Messaggero ci ha tenuto a smentire queste voci, anche perché l’ex Genk in biancoceleste si trova benissimo come si nota anche dalle ultime prestazioni del giocatore.

milinkovic-savic-marcos-antonio
Sergej Milinkovic-Savic e Marcos Antonio – Foto Antonio Fraioli

Le parole di Claudio Lotito

Milinkovic-Savic andrà via?
“Non ho nessun accordo con l’agente del calciatore Kezman per cederlo alla Juve o a nessun altro in inverno. Anzi, ora vale 120 milioni di euro, non più 100 milioni. Ogni mese sale il prezzo”.

maurizio-sarri
Maurizio Sarri – Foto Antonio Fraioli

Su Sarri
“Al di là della grande vittoria per 4-0 di lunedì sera a Firenze, sono soddisfatto dello spirito che ho rivisto. Come ho già detto, se continuiamo con questo atteggiamento non ci poniamo limiti e possiamo arrivare lontano. Ho scelto Sarri perché è un grande maestro di calcio, ma anche per il suo aspetto umano”.

Sullo stadio Flaminio
“Flaminio? Ne ho proposto io per primo il rilancio, sto approfondendo il discorso con la famiglia Nervi e la sovraintendenza, ma non dipende più da me perché devono avere garanzie sulla copertura e la capienza. La Lazio ha una media di 42 mila spettatori a partita, in quell’impianto ne entrerebbero un quarto. Non partecipo col Comune di Roma a una conferenza dei servizi al buio”.