Lazio, Lotito: “Sarri mai in discussione. Kent? Non ci serviva veramente”

claudio-lotito

In casa Lazio, dopo la vittoria esterna contro il Cagliari, è ritornato il sereno. Claudio Lotito ha parlato ai microfoni de Il Messaggero, sottolineando la sua felicità per la vittoria esterna alla Domus Arena che ha permesso ai biancocelesti di avvicinare la zona Europa. Il presidente ha parlato di stretto presente, di mercato e della posizione di Maurizio Sarri, mai in discussione a detta del patron laziale.

maurizio-sarri
Maurizio Sarri – Foto Antonio Fraioli

Lazio, le parole di Lotito su Sarri e non solo

Queste le parole di Claudio Lotito ai microfoni de Il Messaggero su Sarri: “È tornato il sereno. C’è stato un chiarimento nello spogliatoio e, d’ora in avanti, mi auguro di rivedere lo stesso senso di appartenenza sino al termine del campionato. Tutti devono correre come a Cagliari, perché siamo forti e dobbiamo combattere insieme per riprenderci la Champions. Io sono il presidente, non mi sembra che in altre società intervenga il proprietario. Ho dato carta bianca al mio direttore sportivo Fabiani, lui ha portato il mio messaggio. Ho detto che non ho mai pensato di esonerare Sarri e i giocatori sanno che io mi comporto bene, se loro fanno altrettanto. Adesso non ci sono più alibi. Il primo esame è superato, ma serve la stessa unità di intenti sino a giugno“.

Su Kent e la fumata nera per il passaggio a gennaio: “Non conosco il motivo che l’ha spinto a fare un passo indietro e nemmeno mi interessa. Perché, ripeto, era un’occasione a costo zero, un surplus, ma non avevamo bisogno di rinforzi perché crediamo nella forza di questo gruppo su cui abbiamo puntato e da cui ci aspettiamo ancora tanto”.