Leao: “Vogliamo vincere il derby. L’Inter? Mi voleva in passato, ma al Milan non si può dire di no”

rafael-leao

Il derby tra Milan e Inter è sempre più vicino e l’obiettivo per entrambe è solo uno: vincere. Questo lo sa anche Rafael Leao, intervenuto ai microfoni del Corriere dello Sport, in cui ha anche svelato un retroscena piuttosto curioso di una passata sessione di mercato.

rafael-leao

Vincere il derby è l’unica cosa che conta

“Chiaramente volevamo restare primi, ma non facciamo drammi perché l’Inter ci ha sorpassati. Il campionato è lungo e l’importante è essere primi alla fine. Adesso abbiamo di fronte un incontro importante e da approcciare con la testa giusta. Vogliamo vincere”.

Il retroscena di mercato

“Ho scelto il rossonero perché i dirigenti hanno parlato con me prima e ho sempre messo questo club in cima alla lista. Quando ti cerca il Milan, non puoi dire di no”.

L’importanza di Ibrahimovic

“Siamo contenti di avere Ibra perché, anche fuori dal campo, è un compagno con grande personalità che aiuta tutti. Per me e gli altri giovani è un fratello maggiore. Un punto di riferimento che in ogni allenamento ti spinge a superare i tuoi limiti. Ha una mentalità vincente che non avevo mai visto in altri. Con lui devi sempre avere massima attenzione perché ti può servire un assist in qualsiasi momento”.