Lipsia, Rangnick: “Milan? Niente di vero, solo interessamenti vaghi”

Ralf-Rangnick

Dopo settimane di indiscrezioni che lo davano addirittura ad un passo dalla panchina del Milan, è toccato a Ralf Rangnick spegnere il fuoco, allontanando, almeno per il momento i rossoneri. Il dirigente del Lipsia ha negato che ci fosse già l’accordo con Ivan Gazidis, confermando soltanto dei timidi contatti avuti nel passato.

Per il momento il Milan, da queste dichiarazioni, ha trovato da parte del dirigente del Lipsia una porta chiusa, ma nulla esclude che nel prossimo futuro queste porte si potranno definitivamente aprire, visto soprattutto il grande apprezzamento di Gazidis per il manager tedesco.

ralf-rangnick

Corsa aperta per la panchina

Le dichiarazioni rilasciate da Rangnick ai microfoni di MDR lasciano comunque sorpresi: molti avevano dato l’affare già per concluso, sbagliando, stando alle dichiarazioni del tedesco. “Non c’è niente di vero su un mio accordo raggiunto con il club rossonero – ha detto – In passato ci sono stati solo degli interessamenti vaghi, ma una simile affermazione non ha niente a che fare con la realtà”.

Milan più lontano sembra e corsa per la panchina quanto mai aperta. Interessante sarà vedere come verranno prese queste dichiarazioni dal club di Via Aldo Rossi: si punterà ancora più fortemente su Rangnick o si virerà decisi su altri profili come quelli di Marcelino o Unai Emery. E se invece si puntasse ancora su Pioli?. Quesiti aperti, tempo di pensarci su e prendere una decisione importante per non sbagliare ancora.