Lukaku: “Adriano? Idolo. In Italia ho pensato solo all’Inter”

Romelu-Lukaku

Con il campionato in stand-by, i social diventano lo strumento migliore per tenere sull’attenti i tifosi, e questo l’Inter lo sa bene. In una diretta Instagram sull’account ufficiale, il club nerazzurro ha affiancato passato e presente, lasciando il social nelle mani di Adriano e Lukaku.

Da una parte un giocatore che ha fatto la storia del club nerazzurro, dall’altra un pilastro della stagione attuale: in un botta e risposta esplosivo, il confronto tra i due non si è fatto attendere. Di seguito le loro parole.

Lukaku e Adriano, che confronto

Del brasiliano, Lukaku dice: “Per me è un onore parlare con Adriano, è il mio idolo da bambino. Uno che ha fatto grandi cose con l’Inter e con il Brasile”. E la risposta non è da meno: “Anche tu sei un grande giocatore, lo sai. Hai preso il mio posto. Sono felice per te e per l’Inter ti auguro il meglio. Sei in una città meravigliosa e i tifosi sono sempre con te quando hai bisogno”.

Sulla prima partita in maglia nerazzurra i due condividono sensazioni simili: Guardavo prima i tifosi, poi la palla, dicono entrambi. E su un possibile attacco in coppia con Adriano, il giocatore belga dice: Io e te insieme? Faremmo 70 gol. Sono molto simile a te, facciamo gol ma giochiamo tanto per la squadra. Spero di fare quello che hai fatto tu”.

Romelu-Lukaku

Inter, parole al miele

E l’Inter? Lukaku al miele, come sempre, dice: “Come mi trovo qui? Quando avevo l’opportunità di venire in Italia pensavo solo all’Inter: ero innamorato di quella squadra che vinceva le Coppe con i grandi attaccanti. La prima settimana è stata complicata, la Serie A è molto tattica. Dovevo capire bene i meccanismi”.

E rispondendo ad Adriano, che dell’Inter dice “è una famiglia”, l’attaccante belga conclude: “Hai proprio ragione. Anche adesso il nostro Presidente sta aiutando il club a crescere come un gruppo unito.

Sembrerebbe proprio amore, quello tra Lukaku e il club nerazzurro.