Manchester City, Aguero: “La maggior parte dei giocatori ha paura di tornare in campo”

L’attaccante del Manchester City, Sergio Aguero, ha rilasciato alcune dichiarazioni circa il momento vissuto dal calcio in questo infelice momento storico del coronavirus. Il numero 10 dei citizens si è detto preoccupato: “La maggior parte dei calciatori ha paura di tornare a giocare, hanno figli, hanno una famiglia. Se qualcuno si ammalerà diremo, ‘che cosa sta succedendo qui’?”.

“Potrei aver contratto anche io il virus”

Il “Kun”, come riportato dalla Bbc, nell’intervista rilasciata a El Chiringuito ha poi aggiunto: “Sono chiuso in casa con la mia compagna. Ci sono persone che hanno il coronavirus e non hanno sintomi ma possono trasmetterlo. Io stesso potrei averlo e non lo so nemmeno”. Ha poi concluso: “Quando si tornerà al lavoro i giocatori saranno nervosi e super attenti, la speranza è che si trovi presto un vaccino e che tutto questo finisca”.