Manchester United, ufficiali le dimissioni del vicepresidente Woodward: lascerà a fine 2021

ed-woodward

Primi strascichi del caos Superlega. Il Manchester United annuncia con un comunicato ufficiale le dimissioni del vicepresidente Ed Woodward.

Il tweet

Il comunicato

“Il Manchester United annuncia oggi che il vicepresidente esecutivo Ed Woodward lascerà il suo ruolo alla fine del 2021. Woodward è entrato nello United nel 2005 ed è diventato vicepresidente esecutivo nel 2012.

Ed Woodward dice:

“Sono estremamente orgoglioso di aver servito lo United ed è stato un onore lavorare per il più grande club di calcio del mondo negli ultimi 16 anni”.

Il club è ben posizionato per il futuro e sarà difficile andarsene alla fine dell’anno”.

“Farò tesoro dei ricordi del mio tempo all’Old Trafford, durante un periodo in cui abbiamo vinto l’Europa League, la FA Cup e l’EFL Cup. Sono orgoglioso della rigenerazione della cultura del club e del nostro ritorno al modo di giocare del Manchester United”.

“Abbiamo investito più di 1 miliardo di sterline nella squadra durante il mio tempo qui e sono particolarmente soddisfatto dei progressi che i giocatori hanno fatto sotto l’astuta guida di Ole Gunnar Solskjaer e del suo team di allenatori negli ultimi due anni.

“Sono sicuro che con i cambiamenti che abbiamo fatto sul campo e nello staff tecnico e calcistico negli ultimi anni questo grande club solleverà presto di nuovo l’argenteria. Se lo merita.

Ho voluto disperatamente che il club vincesse la Premier League durante il mio mandato e sono certo che ci sono le basi per poterla rivincere per i nostri appassionati tifosi”.

“La nostra accademia di fama mondiale sta fiorendo di nuovo, con 34 giocatori che sono passati in prima squadra dal 2013, ed è stato un piacere vedere talenti come Marcus Rashford, Mason Greenwood e Axel Tuanzebe fiorire nell’ambiente della prima squadra. Negli anni a venire la linea di produzione del club di giovani talenti continuerà a spingere i giocatori affermati della prima squadra per i loro posti. Questa competizione è di buon auspicio per il futuro.

“Abbiamo anche stabilito le donne del Manchester United e il loro progresso è un’ulteriore prova della richiesta di successo in questo grande club”.