Mancini: “La mia Nazionale sarà nei libri di storia. Entusiasta di tutti i ragazzi”

roberto-mancini

A poco più di una settimana dal trionfo dell’Europeo, è ritornato a parlare il nostro CT Roberto Mancini che ai microfoni tedeschi di Sport1 ha sottolineato l’impresa realizzata da Chiellini e compagni.

roberto-mancini

Le parole del Mancio

11 luglio 2021, un data che rimarrà impressa nella storia della Nazionale Italiana, che ha riportato dopo ben 53 anni, la coppa a Roma. L’artefice numero uno di questa impresa è stato sicuramente Roberto Mancini che ai colleghi tedeschi ha rilasciato queste parole: “Siamo tutti molto felici perché abbiamo dato vita a qualcosa di straordinario. L’Italia resterà nei libri di storia, tanto di cappello ai miei giocatori. Mi sento bene da campione europeo, è una bella sensazione e sono assolutamente felice, in particolare per tutti gli italiani che vivono in Italia e nel mondo“.

Poi sulle emozioni per il rigore decisivo parato da Donnarumma su Saka: “Ero molto emozionato in quel momento e naturalmente mi sono venute le lacrime. Sono stati 50 giorni estenuanti e pieni di emozioni. Ecco perché ho pianto, perché in quel momento tutta la tensione era sparita. Una vittoria così grande ti rende ancora più emotivo“.

Poi sui festeggiamenti: “Abbiamo festeggiato, ma è successo tutto molto velocemente. Mi è passato tutto davanti come in un film. Non avevamo preparato niente, ma siamo stati accolti da così tante persone per le strade di Roma… È stato semplicemente bellissimo, un momento straordinario che dura ancora adesso. Tutto questo appartiene ai miei ragazzi, avevano ragione a volerlo vivere. Se sono un ‘animale’ da festa? No, non sono un festaiolo, non lo sono mai stato. Ma è stato davvero bello festeggiare, soprattutto per il popolo italiano. Penso che la gente continuerà a farlo per tutta l’estate e questo è bello“.