Juventus, offerta dalla Cina per Mandzukic

Il Tjanjin, squadra allenata dell’ex juventino Fabio Cannavaro, pare essersi mossa per arrivare a Mandzukic dopo il “no” incassato da Kalinic. La Juventus ha risposto picche dinanzi all’offerta cinese.

MAROTTA E MANDZUKIC RESPINGONO LE RICCHE AVANCES CINESI

Si sa che il campionato cinese è uno dei più ricchi al mondo. Ma solo questo fattore non basta per diventare improvvisamente il campionato più attraente del globo. Ne è la prova il rifiuto di Kalinic ad un importante offerta arrivata proprio dalla Cina. Secondo Tuttosport, qualche giorno fa è arrivata nella sede bianconera un’offerta pari a 28 milioni più bonus per il croato. Il giocatore arrivò a Torino 2 stagioni fa per meno di 20 milioni e quindi sarebbe potuta essere un ulteriore plusvalenza da parte di Marotta. Al giocatore è stato presentato un contratto quadriennale da 7.5 milioni netti a stagione, praticamente il doppio di quanto guadagna attualmente in bianconero. Ma non è da escludere un rilancio da parte del club di Cannavaro, che pare essere orientato a rilanciare ancora. 40 milioni alla Juventus (la stessa offerta fatta alla Fiorentina per Kalinic). A questo punto la Juventus sarebbe quasi obbligata a cedere l’ariete croato, considerata l’età non più giovanissima e la presenza in rosa di due mostri sacri come Higuain e Dybala.