Manolo Gabbiadini s’è perso…

MOMENTO DIFFICILE
Manolo Gabbiadini sempre più in crisi.

Ancora una volta l’attaccante del Napoli non è riuscito ad esprimere il proprio valore. Una chance sprecata, dato che il centravanti giocava titolare contro il Bologna, una delle sue ex squadre. Sarri gli ha dato fiducia, ma quest’ultima non è stata ricambiata. Attualmente i suoi numeri sono decisamente poco convincenti. Nessun gol né in campionato (3 presenze) né in Champions League (1 presenza). Ci si aspetta altro da un giocatore che aspira ad entrare nel giro della nazionale. Il campionato è ancora lungo. L’ex Sampdoria deve ora guardare avanti, pensare solamente alle partite in programma e dimenticarsi delle brutte prestazioni fatte fin qui. Il potenziale c’è, bisogna soltanto metterlo in gioco. I tifosi napoletani sperano che si tratti solamente di una situazione temporanea e che presto il ragazzo possa tornare a far vedere a tutti ciò di cui è capace.
EFFETTO MILIK

Ciò che sicuramente non ha influenzato positivamente Gabbiadini è stato l’arrivo di Milik. L’ex Ajax ha davvero impressionato tutti. 6 gol in cinque partite. 2 doppiette con Milan e Bologna, una doppietta con la Dinamo Kiev. Numeri da fenomeno. Il polacco doveva giocarsi il posto con Manolo, ma ormai è evidente che sarà quest’ultimo a svolgere il compito da riserva. Infatti era proprio Gabbiadini a dover prendersi il trono lasciato libero da Higuain. Ma il pallone è tondo, e può succedere di tutto. L’ingresso prepotente del polacco ha tagliato fuori dai titolari il numero 23. Pare che a breve però il ragazzo scuola calcio Juve possa rinnovare con la società, la quale è determinata a dargli fiducia. Chissà se il rinnovo porterà bene al venticinquenne…