Mbappé: “Se fossi partito, l’avrei fatto solo per il Real Madrid. Rinnovo con il PSG? Ancora lontano”

kylian-mbappe

Kylian Mbappé continua a far parlare di sé. Dopo aver rilasciato alcune dichiarazioni a RMC Sport, l’attaccante francese si è raccontato in un’intervista ai microfoni di L’Equipe. Tra i vari temi trattati, il ventiduenne ha rivelato alcuni retroscena sul possibile trasferimento al Real Madrid e sul rinnovo di contratto con il PSG, che ad oggi appare molto lontano come da lui stesso affermato.

Sul trasferimento al Real Madrid

“Quando parlo di addio, parlo del Real Madrid che ha presentato un’offerta. Credevo che il mio tempo al PSG fosse finito. La partenza sarebbe stato il logico passo successivo. Non c’erano altri club nella mia testa: sono affezionato a Parigi e, se fossi partito, l’avrei fatto soltanto per il Real”.

kylian-mbappe

Sul rinnovo con il PSG

“Sono rimasto al PSG e sono felice di questo, ma siamo lontani dal firmare un nuovo contratto e restare, perché volevo partire quest’estate. Per quanto riguarda la mia situazione, sono due mesi che non si discute del rinnovo, da quando ho detto che volevo partire”.

Sulla sua volontà di partire

“La mia idea era sempre la stessa, anche con l’arrivo di Messi. E’ un grande e giocare con lui è un privilegio, ma non prendo decisioni in base a impulsi improvvisi. La mia scelta l’avevo già fatta da tempo. Prima degli Europei ho riferito al PSG che non volevo rinnovare, e dopo la competizione ho detto che volevo partire. Volevo che tutto si concludesse con una stretta di mano tra me, il PSG e la società acquirente”.

mbappe-messi-neymar

Sul suo comportamento

“In nessun momento della stagione mi comporterò male pensando che non mi hanno lasciato andare. Ho troppo rispetto per il PSG”.

Sul futuro

“Andrò via al 100%? Sono nel calcio da abbastanza tempo per sapere che la verità di ieri non è necessariamente quella di oggi. Se mi avessero detto che Messi avrebbe giocato al PSG, non ci avrei creduto… quindi non si sa mai cosa succederà”.