Milan, Kessié: “Stiamo lavorando bene, vinceremo il derby. In caso di rigore? Lo tirerà Ibrahimovic”

franck-kessie

Si sta avvicinando uno dei più decisivi derby della Madonnina degli ultimi 10 anni, e Franck Kessié è carico a sufficienza. In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, l’ivoriano ha fatto un pronostico del match di domenica, convinto del fatto che il Milan sia pronto a tal punto da vincerlo.

Il derby e lo scudetto

“Mancano ancora tante partite. E sembra che ci siano tante difficoltà, ma il derby lo vinciamo noi e torniamo in testa alla classifica. Perché siamo un gruppo che è cresciuto nelle difficoltà, lavoriamo sodo e crediamo nello scudetto. In Italia, ormai lo sanno tutti, puoi vincere contro la prima e perdere con l’ultima in classifica. Fasciarsi la testa non serve”.

La sua esperienza in rossonero

“Beh, il Milan mi ha preso, segno che in me vedeva qualcosa. Però giocare nel Milan non è facile, e poi è arrivato un nuovo allenatore che chiedeva cose che bisognava capire. C’è voluto del tempo, non soltanto a me. Quando arriva un tecnico differente, vuol dire che il momento è complicato. A maggior ragione bisogna metterci tanta attenzione”.

Il soprannome

“Una volta sono arrivato a Milanello e ho parcheggiato nel posto di Gazidis. Mi hanno detto che non si poteva e ho risposto, che problema c’è? Sono il nuovo a.d.del Milan. A me piacciono gli scherzi. Logicamente so di non essere un presidente“.

Il suo rolo in campo

 “Se mi piace? Quando vinciamo sì. Si lavora per andare avanti e io lo faccio tutti i giorni per diventare un centrocampista migliore. Il mio idolo è Yaya Tourè”.

Su Ibra

“Da un punto di vista tecnico è insuperabile e come compagno ti dà sempre qualcosa in più. Ci mette sempre la faccia, non succede spesso di trovare campioni con questa personalità. Mi ruba la leadership? Con tutto quello che ha vinto mi pare logico”.

…e in caso di rigore domenica?

“Lo tira Ibra. E Zlatan sarà contento del risultato”.