Napoli-Atalanta: siamo già di fronte a un bivio

Mercoledì 30 ottobre alle ore 19 allo stadio San Paolo andrà in scena una partita cruciale per il prosieguo del campionato italiano. La sfida vedrà opposte il Napoli di Ancelotti e l’Atalanta di Gasperini. Il terzo e il primo miglior attacco della Serie A si fronteggeranno nell’arena di Fuorigrotta in una gara che potrebbe darci molte risposte.

Vietato sbagliare

I partenopei devono vincere per raggiungere i bergamaschi e non perdere il ritmo di Inter e Juventus. L’Atalanta vuole portare a casa i tre punti per dimostrare all’Italia intera che c’è anche lei nella corsa al titolo. Due attacchi atomici pronti a darsi battaglia a suon di goal e due difese che sin qui hanno fatto molta fatica a trovare un proprio equilibrio. Questa sarà Napoli Atalanta. Una partita da non perdere assolutamente. Quasi tutti ci aspettiamo un match all’inglese, fisico e divertente allo stesso tempo, con continui ribaltamenti di fronte e molte occasioni da rete.

I precedenti parlano chiaro

Nelle ultime sette partite disputate a Napoli solo una volta una delle squadre non è riuscita ad andare a segno. Era il febbraio del 2017 quando la Dea espugnò il San Paolo con la doppietta di Mattia Caldara. L’Atalanta sa come fare male al Napoli e la squadra di Ancelotti sa come infilare la difesa atalantina. E’ per questo che assisteremo a una partita accesa, senza esclusione di colpi in cui solo chi ci crederà fino alla fine potrà portare a casa il bottino pieno.

Quanti duelli

Sarà una sfida che metterà a confronto alcuni tra i migliori giocatori del nostro campionato. Le abilità tra i pali dei giovani Gollini e Meret, la leadership di Toloi e Koulibaly, l’estro di Gomez e Insigne e il killer instinct di Muriel e Mertens sono solo le anticipazioni di quella che sarà una gran serata di calcio. Non vedremo di fronte esclusivamente grandi calciatori ma anche due modi diversi di concepire il calcio. Il gioco arioso, intraprendente e ragionato del Napoli di Ancelotti contro quello solido, organizzato e verticale dell’Atalanta di Gasperini.

L’attesa è finita

Ci sono due squadre in situazioni opposte. Un Napoli che sta sorprendendo tutti in Champions League e che fa tremendamente fatica in campionato e un’Atalanta che vince e convince in Serie A ma che ancora deve centrare i primi punti in Europa. Questa partita rappresenterà una rampa di lancio per la Dea e più o meno l’ultima spiaggia per gli azzurri. Saranno circa 40.000 gli spettatori che assisteranno al big match infrasettimanale. Le premesse sono ottime cosi come le aspettative. Non ci resta che sintonizzarci sul canale giusto per gustarci una bellissima partita.