Nazionale, tre positivi al coronavirus a Coverciano: rischio focolaio?

esultanza-nazionale

Il coronavirus torna a spaventare la Nazionale. Dopo il focolaio del 31 marzo, quando sette calciatori e alcuni membri dello staff erano risultati positivi dopo LituaniaItalia, ora l’incubo contagi è tornato. Secondo Sport Mediaset, tre giornalisti al seguito degli Azzurri sarebbero risultati positivi dopo la semifinale dell’Europeo tra Italia e Spagna, giocata a Wembley. Tra i contagiati c’è Alberto Rimedio, telecronista RAI, che sarà costretto quindi a saltare la finale, secondo quanto riportato da ANSA.

esultanza-italia

La situazione

Due giornalisti sono rimasti isolati in Inghilterra, mentre uno di loro è tornato a Coverciano con la squadra. Ovviamente, ora che è stato lanciato l’allarme, il ritiro è stato completamente sanificato. Ci sono ancora dubbi su come si svolgerà la conferenza stampa di oggi, sempre qualora si organizzasse. Nonostante la situazione non sia delle migliori, proprio a due giorni dalla finale contro l’Inghilterra, il rischio di un possibile focolaio appare remoto per ora. I calciatori e lo staff sono stati in contatto con i giornalisti solo durante le conferenze stampa ed inoltre hanno già ricevuto tutti la seconda dose del vaccino. La preoccupazione rimane, ma si pensa e si spera che l’evoluzione della vicenda sia ben diversa da quella dello scorso marzo.