Blog Pagina 423

Palermo nel caos, Ballardini si dimette ma…

Non c’è pace per il Palermo.

Il nuovo Milan prende forma: idea Bigon come ds

In attesa dell’insediamento della nuova proprietà, il Milan lavora per la composizione della nuova dirigenza.

Sampdoria, Cassano aggregato alla Primavera. Ferrero: “Rifiuta tutto”

Non è bastato nemmeno l’assalto last-minute del Palermo, alla disperata ricerca di un attaccante, per convincere Antonio Cassano a lasciare la Sampdoria.

Focus OkC – Mercato Lazio, Immobile è il colpo, Bastos l’intuizione

Dopo lo shock generato dal caso Bielsa, la Lazio si è ripresa.

Italia, Ventura comincia male: la Francia vince 3-1

Parte col piede sbagliato l’avventura di Giampiero Ventura sulla panchina della Nazionale maggiore. Al “San Nicola”, stadio che il neo ct conosce molto bene per via dei suoi trascorsi da allenatore del Bari, la Francia vince meritatamente col punteggio di 3-1.

ITALIA OK NEL PRIMO TEMPO, MALISSIMO DOPO

Un’Italia dalle due facce, quella a cui abbiamo assistito stasera: dopo un primo tempo tutto sommato accettabile, infatti, gli azzurri sono stati surclassati dai più quotati galletti. A nulla è servita la rete di Pellé, che nel primo tempo aveva pareggiato a Martial: prima Giroud e poi Kurzawa hanno rimesso la situazione in ordine, concretizzando i tanti svarioni difensivi della nostra compagine.

La testa è ora al match di lunedì contro Israele, la prima delle tappe a cui l’Italia di Ventura parteciperà per assicurarsi il pass per Russia 2018.

ITALIA-FRANCIA 1-3
(primo tempo 1-2)
MARCATORI: Martial (F) al 16′, Pellè (I) al 21′, Giroud (F) al 28′ p.t.; Kurzawa (F) al 35′ s.t.
ITALIA (3-5-2): Buffon (dal 1′ s.t. Donnarumma); Barzagli (dal 1′ s.t. Rugani), Astori, Chiellini; Candreva, Parolo, De Rossi (dal 1′ s.t. Montolivo), Bonaventura (dal 20′ s.t. Verratti), De Sciglio (dal 13′ s.t. Florenzi); Pellè, Eder (dal 28′ s.t. Belotti). ( Marchetti, Antonelli, Ogbonna, Bernardeschi, Gabbiadini, Immobile, Pavoletti). All. Ventura.
FRANCIA (4-3-3): Mandanda; Sidibe, Varane, Koscielny (dal 37′ s.t. Umtiti), Kurzawa; Pogba, Kantè, Matuidi (dal 17′ s.t. Sissoko); Griezmann (dal 17′ s.t. Dembele), Martial (dal 1′ s.t. Payet), Giroud (dal 1′ s.t. Gignac). (Areola, Costil, Corchia, Digne, Rami, Kondogbia, Gameiro). All. Deschamps.
ARBITRO: Kuipers (Olanda).
NOTE: Ammonito Sibide (F).

La Roma adesso vuole blindare Manolas

Dopo la chiusura del calciomercato senza il botto finale a centrocampo, la Roma deve tornare ad occuparsi della difesa. Questa volta si tratta del rinnovo di Kostas Manolas. Le trattative sono in stallo ormai da giugno, da quando il ds Sabatini e il presidente Pallotta hanno promesso al difensore di trattare il rinnovo; ma solo alla fine del mercato. Arrivati dunque a settembre la situazione è tutt’altro che delineata con la società che, secondo quanto riporta Il Corriere dello Sport, sarebbe delusa dalle ultime prestazioni del greco (non che il resto della squadra, salvo pochi singoli, stia brillando).

ROMA E MANOLAS ANCORA INSIEME

Dal canto suo Manolas ha rifiutato molte offerte vantaggiose dall’estero da squadre prestigiose e per questo ritiene gli sia dovuto un adeguamento del contratto, considerando anche che guadagna “appena” 400 mila euro annui. In effetti non si tratta di una cifra adeguata al rendimento e al valore del giocatore, che nelle ultime due stagioni è stato il pilastro della difesa giallorossa. Proprio per questo la società sembra comunque intenzionata ad accettare le richieste del giocatore, con la speranza che nel frattempo possa fornire prestazioni in linea con quelle degli anni passati.

Il Palermo non trova l’intesa con Bergessio e rimane senza attaccante

Finito la sessione estiva del calciomercato, vista la possibilità di ingaggiare i giocatori svincolati il Palermo ha provato oggi a prendere Gonzalo Bergessio.

Lazio, Keita è rimasto. Ma non può essere un “problema”

Nella sessione di calciomercato che vi abbiamo raccontato direttamente da Milano, alcuni affari in dirittura d’arrivo non sono stati portati a termine.

Starhotels – L’ultimo giorno di calciomercato minuto per minuto

23.00 – Il Cagliari ha preso in extremis Tachtsidis dal Torino e il Bologna Viviani dal Verona.

23.00 – Saltato Witsel, niente Juventus. Rimane allo Zenit come svelato in serata da Lorenzo Di Caprio.

22.55 – Come anticipato dal nostro Matteo Mosciatti, Mati Fernandez è un nuovo giocatore del Milan.

22. 50Maksimovic al Napoli, c’è la firma.

22.42Sportiello resta all’Atalanta. Niente Fiorentina.

22.40 – Se fosse saltato Witsel, la Juve sarebbe andata su Baselli. Per il giocatore c’erano stati contatti con il Torino.

22.10Palermo nei guai. Saltato anche Cassano, rimane percoribile solo la pista Bergessio.

21.50 – E invece Balotelli ha già firmato: “SuperMario” è un nuovo giocatore del Nizza.

21.25 – Mario Balotelli potrebbe firmare anche domani con il Nizza: il Liverpool è disposto a svincolarlo per fargli chiudere con più calma l’affare ed effettuare le visite mediche.

21.10 – Il trasferimento di Bittante al Cagliari spinge sempre di più Mati Fernandez verso il Milan. I rossoneri vogliono prendere il cileno in chiusura di mercato.

20.30 – Svolta nel mercato della Roma: Vainqueur annuncia l’addio su Twitter e adesso i giallorossi puntano Rincon.

20.20 – C’è un ritorno in casa Genoa. Edenilson lascia l’Udinese in prestito e torna a vestire la maglia rossoblu.

19.55 – Saltato Cerci, il Bologna potrebbe lanciarsi su Tachtsidis del Torino.

19.50 – Il West Ham vuole tenere Obiang, che secondo alcune indiscrezioni era pronto a tornare in Italia.

19.45Mati Fernandez può essere il colp last minute del Milan. Il cileno piace a Montella e non è più sicuro di firmare con il Cagliari.

19.40 – Clamoroso, salta il trasferimento di Cerci al Bologna. Il ragazzo non ha superato le visite mediche con i rossoblu.

19.20Udinese, stanno saltando due affari: Lasagna non arriva ed Heurtaux non va alla Sampdoria.

19.05 – Doppio colpo del Bologna dalla Roma: arriva a titolo definitivo Torosidis e in prestito con diritto di riscatto (e contro-riscatto in favore dei giallorossi) Sadiq.

18.50 – La Sampdoria preleva in prestito con diritto di riscatto il difensore Luka Krajnc dal Cagliari.

18.37Crotone scatenato: vicinissimo Mesbah dalla Sampdoria.

18.35Criscito vuole tornare in Italia: Fiorentina e Napoli in prima fila, dietro l’Inter.

18.30Bologna vicino all’accordo con il Torino per il prestito del portiere Gomis.

18.20Lichtsteiner all’Inter, si può fare: le condizioni attraverso le quali lo svizzero firmerebbe con i nerazzurri

18.15 – Matteo Ardemagni lascia l’Atalanta e si trasferisce a titolo definitivo all’Avellino.

17.35 – Il Palermo ha ceduto in prestito al Carpi Aljaz Struna.

17.00 – Ancora Crotone: trovato l’accordo con il Bologna per Crisetig.

16.30Trotta al Crotone. Il Sassuolo spedisce l’attaccante in calabria in prestito.

15.50Sportiello ha scelto la Fiorentina. Beffato il Napoli

15.25Ichazo saluta il Torino e va in prestito al Bari, che ha preso anche Brienza dal Bologna.

15.20 – Salta Lacroix al Milan. Il difensore è ad un passo dal trasferimento al Saint-Etienne, in Ligue 1.

15.10 – Il Novara pensa a Raicevic. In caso di partenza di Galabinov destinazione Palermo, è l’attaccante del Vicenza il favorito per sostituirlo.

15.00Cerci al Bologna, è fatta. L’esterno scuola Roma sta effettuando le visite mediche per il suo trasferimento in rossoblu.

14.50Palermo su Galabinov. L’attaccante del Novara è la prima alternativa a Daniel Ciofani.

14.30 – Domino portieri: Sportiello tra Napoli e Fiorentina, Berisha verso l’Atalanta, l’agente di Padelli cerca squadra al suo assistito che non vuole fare la riserva di Hart.

14.15 – Il Crotone sta chiudendo per Falcinelli. Battuta la concorrenza del Palermo per l’attaccante del Sassuolo.

14.00 – Il Napoli tratta la cessione di El Kaddouri. Atalanta e Trabzonspor sul marocchino.

13.45 – Giuseppe Vives continua a parlare con il Benevento. I campani hanno un accordo di massima con il Torino, il giocatore sta pensando allo scendere o meno di categoria.

13.15Gabbiadini resta al Napoli. I partenopei non venderanno il proprio attaccante in quest’ultimo giorno di mercato.

12.45Espanyol su Diego Lopez. Il portiere del Milan può tornare in Spagna.

12.30Brescia e Vicenza duellano per Bertoncini del Frosinone.

12.10 – La Roma è pronta ad offrire 8 milioni al Genoa per Rincon. Testa a testa con il Crystal Palace per il centrocampista venezuelano.

11.40 – L’Udinese non trova l’accordo con il Carpi per Kevin Lasagna. I friulani non mollano, ma al momento la trattativa pare fortemente raffreddata.

11.20 – Rafa Benitez vuole Ravel Morrison al Newcastle. Ci sarebbe un accordo di massima tra la Lazio e i Magpies, da capire se il giocatore accetterà la seconda serie britannica.

11.10 – In corso la riunione tra Palermo e Frosinone per Daniel Ciofani. Sfumato Balotelli, i rosanero vogliono l’attaccante classe ’85.

11.00
Sassuolo ad un passo da Federico Ricci. Superata la concorrenza dell’Atalanta per l’attaccante della Roma.

10.50 – La Sampdoria resta alla ricerca di un difensore centrale. Chiriches il favorito, ma occhio ad Heurtaux e Gonzalez da Udinese e Palermo.

10.40 – Ufficiale: doppio colpo del Besiktas, bravo a sfruttare le occasioni Gokhan Inler e Çaner Erkin. I due erano ai margini dei progetti di Leicester e Inter.

10.13 – La Lazio ha rifiutato un’offerta di 18 milioni del West Bromwich Albion per Keita. Fonte: Corriere dello Sport.

10.07 – Mirko Valdifiori saluta il Napoli e si trasferisce al Torino. Dopo svariate settimane di trattative, è arrivato il “sì” del centrocampista ex Empoli.

09.50 Juventus, è fatta per Juan Cuadrado. Alessandro Lucci, agente del colombiano, si sta recando a Torino per sistemare gli ultimi dettagli della trattativa tra i bianconeri e il Chelsea.

Dallo Starhotels Business Palace di Milano, il direttore Lorenzo Di Caprio e il caporedattore Matteo Mosciatti ci raccontano gli affari dell’ultimo giorno di calciomercato. Alle ore 23.00 il “gong” che chiuderà le trattative.

Esclusiva – Criscito voleva l’Italia: i motivi del mancato ritorno

Come appreso in esclusiva dagli inviati di Okcalciomercato.it allo Starhotels Business Palace di Milano, Domenico Criscito è stato ad un passo dal ritorno in Italia: Inter e Napoli in pole, la Fiorentina sullo sfondo.

Le tre big italiane hanno fatto di tutto per riportare l’ex Juventus in Italia ma lo Zenit si è opposto per mancanza di alternative e di divergenze sulle modalità del trasferimento.