Svolta in Premier League: dal 2018 chiusura anticipata del mercato

I club di Premier League hanno approvato un cambiamento molto importante. 

In un campionato in cui il VAR è ben lontano dall’essere sperimentato, l’innovazione arriva dal punto di vista del calciomercato. Dal 2018 infatti, cambieranno le date di chiusura della finestra estiva valida per i trasferimenti.

PREMIER LEAGUE: DAL 2018 CHIUSURA DEL MERCATO ANTICIPATA

Dopo numerose lamentele, soprattutto da parte degli allenatori, le squadre sono state chiamate a votare per quanto riguarda la durata del calciomercato estivo. I tecnici criticavano le tempistiche attuali perchè troppo lunghe e fonti di dissidi interni agli spogliatoi.

Grazie ad una votazione unanime delle squadre dunque, la Football Association ha preso i suoi provvedimenti. Dal 2018, sarà possibile vendere e comprare giocatori soltanto fino al giovedì precedente alla prima di campionato.

In Premier League quest’anno ben 12 delle 20 squadre partecipanti hanno stabilito il record assoluto per le cifre spese: il fatto che una modifica del genere venga attuata proprio in una lega di tale potenza economica potrebbe far riflettere.

Durante l’estate, se ne era parlato anche per gli altri grandi campionati europei, compresa la Serie A. Se i direttori sportivi auspicherebbero ad una sessione infinita (vedi Walter Sabatini), è probabile che gli allenatori possano concordare con i colleghi inglesi e cercare sin da subito maggiore stabilità nei propri organici (ne è un esempio Massimiliano Allegri). L’esistenza di pareri discordanti a riguardo, non permette di prevedere con certezza che leghe come la nostra o la Liga spagnola possano adeguarsi a breve. Indubbiamente però, la scelta delle squadre inglesi avrà le sue ripercussioni anche Oltremanica.