Champions, Real Madrid-PSG: lo spettacolo è qui

Notti di sogni, di Coppe dei Campioni direbbe il grandissimo Antonello Venditti. Nel quinto turno della Champions League, spicca il big match del Santiago Bernabèu tra Real Madrid e Paris Saint Germain. Fuoriclasse a confronto, filosofie contrapposte, stili di gioco differenti, ma stessa brama di vittorie: in certe partite non ci sono solo in ballo i tre punti, ci sono l’onore e il dominio da conquistare.

Come arrivano le due squadre

Hazard-real madrid

I parigini arrivano a Madrid forti delle 4 vittorie su altrettante partite disputate e quasi sicuri del primo posto nel girone, visto il distacco con i Blancos di 5 punti: Perciò anche in caso di sconfitta stasera e vittoria nel prossimo turno in casa con il Galatasaray i parigini sarebbero ugualmente primi della classe. Tuttavia questo non deve far dormire sonni tranquilli a Zidane e squadra: il PSG arriverà al Bernabèu con il solo scopo di uccidere e di evidenziare ancora di più la distanza che c’è stata fra le due squadre per tutto il girone. Proprio per evitare questo la pressione a Madrid è tenuta alta da tutto l’ambiente: la squadra di Zidane non ha mai praticamente entusiasmato in Champions. Nonostante questo il Real non avrà probabilmente chissà quali difficoltà a qualificarsi, soprattutto vista l’assenza di antagoniste valide nel girone: infatti Galatasary e Club Bruges non hanno saputo approfittare dei non pochi momenti di difficoltà dei Galacticos. E allora quale miglior partita contro il PSG per invertire la rotta e ricordare a tutta Europa il buon nome storico del Real Madrid.

Stelle a confronto

Da una parte il tridente tutto sudamericano del PSG, dall’altra il tridente guidato dalla classe di Eden Hazard, coadiuvato dal talento cristallino del giovanissimo Rodrygo e dalla forza di Karim Benzema. Sbagliato pensare però che PSG-Real Madrid sia solo uno scontro fra fuoriclasse offensivi. Assolutamente no. E’ uno scontro anche fra difese con nomi di primissima fascia, caratterizzate entrambi dal mix di esperienza e muscoli: sua maestà Segio Ramos e Varane da una parte contrapposti a capitan Thiago Silva e al francesce Kimpembe. Sulle fasce agiranno rispettivamente lo spagnolo Carvajal e Marcelo per il Real, mentre per i francesi Meunier e Bernat. Non è finita qui. Il centrocampo di entrambe le squadre per la grandissima qualità deve essere forza quantomeno ricordato. La forza fisica del brasiliano Casemiro con l’inestimabile qualità di Kross e dell’ancora attuale pallone d’oro Modric avranno la meglio sull’estro di Marco Verratti e sui muscoli di Gueye e Marquinhos?. Per ultimo, ma non per importanza, va segnalato il duello anche in panchina fra due allenatori, con due tipologie di gioco differenti, e che rientrano entrambi nella top ten dei tecnici: Zidane contro Tuchel. È Real Madrid- PSG, è quasi il meglio che il panorama europeo ci possa offrire. Due squadre che lottano per la conquista della coppa e che sicuramente daranno tutto per portare a casa i tre punti stasera. Per poi, chissà, ritrovarsi il 30 ad Istanbul, e duellare per il trono d’Europa.

Dichiarazioni al pepe

zidane-real madrid

A rendere ancora di più pepata la viglia sono state le dichiarazioni di Zizou che si è detto totalmente innamorato di Mbappè da anni e che vorrebbe chiaramente averlo in rosa già dalla prossima stagione, puntando anche e soprattutto sulla loro stessa nazionalità. Per il giovane francese, già fortissimo, sarebbe veramente entusiasmante avere come allenatore il simbolo della Francia degli anni 90’, che lo farebbe diventare protagonista indiscusso non solo del Real, ma anche della stessa nazionale. Florentino Perez e sceicchi permettendo. Non è ora di calciomercato però. È ora di Real Madrid-Psg. È ora dello spettacolo.