Roma, Aarons nel mirino: il Norwich chiede 30 milioni di sterline

max-aarons

La Roma è alla ricerca di un terzino destro. Secondo il giornale inglese Daily Telegraph, nonostante l’arrivo di Bryan Reynolds nella sessione di mercato invernale, il club giallorosso avrebbe messo gli occhi su Max Aarons, stella del Norwich. L’acquisto dell’inglese è legato però alle situazioni di Bruno Peres e Santon. Il primo ha il contratto in scadenza nel giugno del 2021 e la società non sembra essere intenzionata a rinnovarlo. Il terzino italiano invece è fuori dai piani di Fonseca e la soluzione ritenuta più congeniale è la cessione.

Chi è Max Aarons

Classe 2000, Max Aarons è considerato un talento dal futuro assicurato. Nonostante la giovane età, il calciatore milita nella prima squadra già dal 2018. La sua caratteristica principale è la capacità di corsa e la sua velocità. Per capire l’importanza di questo giocatore nel Norwich basta solo dare un’occhiata alle statistiche: in questa stagione ha giocato 38 partite su 38 in campionato, senza mai essere sostituito e ha realizzato un gol e tre assist. Grazie anche alle sue prestazioni, i canarini sono attualmente primi in Championship. Il talento inglese è un prodotto del settore giovanile del Norwich e ha già totalizzato 123 presenze con la prima squadra. Non male per un ragazzo di 21 anni.

max-aarons

Non solo la Roma sulle sue tracce

Su Max Aarons si sono mosse anche altre società oltre alla Roma. Infatti hanno chiesto informazioni sul calciatore anche il Milan e molti club di Premier League. Ciò che frena però l’acquisto del giocatore da parte dei grandi club è la valutazione di mercato fatta dal Norwich. Il club inglese non vuole perdere uno dei pezzi più pregiati della rosa e per questo chiede 30 milioni di sterline, dato che il suo contratto è in scadenza nel 2024. Al momento né Tiago Pinto né le altre società sono disposte a spendere una cifra così elevata. L’obiettivo della Roma è quello di fare leva sul fatto che il ragazzo sia pronto al grande salto, cercando in questo modo di abbassare le pretese del Norwich.