Roma, dirigente Friedkin Group: “Affare in standby, coronavirus comporta impatto finanziario”

dan-friedkin

Tutto è cambiato sabato e domenica. Una volta che è diventato chiaro che il campionato poteva essere sospeso, sia noi che la Roma abbiamo concordato di mettere le cose in standby. Venerdì non ci sono stati problemi (le firme ci sono, ndr), ma abbiamo deciso di mettere in pausa tutto a causa della mancanza di chiarezza sulla parte rimanente della stagione di Serie A. È probabile che questo focolaio comporti un notevole impatto finanziario e una perdita di entrate. In questo momento, è necessario che noi e la Roma ci mettiamo a sedere e aspettiamo di vedere dove vanno queste situazioni perché c’è molta incertezza. Questo è qualcosa che non puoi mai pianificare“.

friedkin-pallotta

Roma a Friedkin: standby

Con queste dichiarazioni, rilasciate ai microfoni di Romapress.net, un dirigente del Friedkin Group fa il punto sul passaggio di proprietà della Roma da James Pallotta allo stesso Dan Friedkin. Inevitabile che lo stato di emergenza del Paese influisca sulla trattativa, che dovrebbe comunque concludersi positivamente.