Roma, Loftus-Cheek e Winks le prime alternative a Zakaria per il centrocampo

ruben-loftus-cheek

In casa Roma si pensa a come rinforzare la squadra in vista della prossima sessione di mercato invernale. Il tecnico portoghese, Jose Mourinho, date le difficoltà palesate da alcuni elementi considerati come “riserve”, tanto da essere addirittura bocciati e relegati in tribuna, ha alzato la voce e ha richiesto esplicitamente alla società giallorossa diversi innesti da aggiungere alla rosa. La squadra capitolina attualmente si ritrova con la coperta corta in alcuni reparti, in particolare in difesa e a centrocampo.

Secondo quanto riportato dalla BBC, per quanto riguarda la mediana il general manager Tiago Pinto starebbe pensando, oltre al nome noto Zakaria, che però ha un costo elevato per le casse giallorosse, a due nome nuovi, entrambi inglesi: Ruben Loftus Cheek, centrocampista classe ’96 in forza al Chelsea e Harry Winks, centrocampista inglese del Tottenham.

I possibili scenari

harry-winks

Oltre a possedere la stessa nazionalità, nonché la stessa età (classe ’96), Loftus Cheek e Winks sono stati allenati entrambi da Mourinho in passato nelle sue esperienze in panchina al Chelsea e al Tottenham. Lo Special One conosce bene i due centrocampisti centrali, essendo stato lui a lanciarli ai grandi livelli e sa quanto possono dare in termini di quantità e qualità alla squadra. Non a caso sono le prime alternative che lo stesso tecnico portghese ha indicato a Tiago Pinto in caso sfumasse definitivamente l’affare Zakaria, ora più che mai fermo dato che lo svizzero è cercato anche dalle più prestigiose squadre europee. Anche le cifre riguardo i cartellini di Loftus Cheek e Winks sono più abbordabili, entrambi valutati circa 15 milioni di euro e poco utilizzati dai Blues e dagli Spurs.