Roma, ore scottanti: arriva Defrel, poi lo stadio

La Roma è attivissima sia sul mercato che in questioni di governance: il lavoro di Monchi pota i giocatori, Pallotta pensa allo stadio. Secondo il presidente giallorosso, stavolta dovrebbe essere davvero fatta.

ROMA, PALLOTTA VUOLE LO STADIO SUBITO

Direttamente da New York, Pallotta è intervenuto al New York Serie A Roadshow, dove ha affermato: “Tra dieci giorni avremo l’ok definitivo per lo Stadio della Roma. Dopodiché inizieremo i lavori verso febbraio“. Parole quindi di apertura al nuovo impianto sportivo, che qualche settimana fa aveva incassato la dichiarazione di interesse pubblico dalla Giunta di Roma Capitale presieduta dalla sindaca Virginia Raggi.

Per la Roma, avere lo stadio di proprietà sarebbe uno step fondamentale nella corsa d’avvicinamento alla Juventus, che rimane per ora l’unica società in linea con il resto d’Europa. Intanto la Roma ha accolto il nuovo acquisto Defrel, fortemente voluto da mister Di Francesco, e insiste per Riyad Mahrez del Leicester, valutato 35 milioni.