Roma, Pastore pronto a tornare al Talleres: “Ho già parlato col presidente, a giugno vedremo”

javier-pastore

Uno dei più grandi buchi nell’acqua fatto dalla Roma negli ultimi anni è di sicuro l’ingaggio di Javier Pastore. L’argentino infatti non ha assolutamente mai convinto l’ambiente e, adesso, dopo un lungo infortunio che lo ha tenuto fermo 9 mesi, è pronto a rientrare in campo.

Al contempo però, se da una parte Pastore è pronto a tornare in campo, dall’altra è altrettanto pronto a lasciare la maglia giallorossa. In una recente intervista, l’ex Palermo ha detto non solo di voler tornare al Talleres, la squadra che lo ha lanciato nel grande calcio, ma ha anche confermato di come sia stato fatto tutto il possibile per concludere la trattativa già lo scorso gennaio e che, di conseguenza, le trattative riapriranno a fine campionato. Ecco le sue parole.

javier-pastore

“Ora però non è il momento”

“Ho parlato molto con il presidente, ha fatto di tutto per portarmi a gennaio nel Talleres ma non è stato possibile. La mia situazione con la Roma non è facilissima. A giugno si riaprirà tutto e vedremo cosa succederà con il club visto che ho ancora due anni di contratto. Il mio desiderio di tornare in Argentina c’è sempre ma voglio arrivarci bene, giocare e sentirmi importante. Ora però non è il momento giusto per parlarne, dato che da un anno non ho ritmo e non ho giocato. Dimenticando l’infortunio, mi sento molto bene e mi piacerebbe essere attivo e giocare”.