Roma, rallentati i contatti per il cambio di proprietà: il comunicato

james-pallotta-ok-calciomercato-2

L’emergenza coronavirus sta travolgendo il mondo del calcio (e non solo): tra campionati sospesi (o quasi), difficoltà nei pagamenti dei tesserati e trattative bloccate.

Questo è il caso della Roma, con Pallotta che era molto vicino a cedere le proprie quote a Dan Friedkin. Tuttavia, l’emergenza sanitaria globale ha rallentato fortemente le trattative. A comunicarlo è la stessa società giallorossa sul proprio sito ufficiale.

Roma, cambio di proprietà bloccato per l’emergenza coronavirus

Riportiamo di seguito il comunicato ufficiale della Roma:

“Inoltre, in data 27 aprile 2020, l’azionista di riferimento ASR SPV LLC ha rilasciato una lettera di supporto finanziario a beneficio della Società.

Si precisa che, come già comunicato al mercato in data 20 novembre 2019 e 30 dicembre 2019, dalla AS Roma SPV LLC, società che detiene il controllo indiretto di A.S. ROMA S.p.A. tramite la sua controllata NEEP ROMA HOLDING S.p.A, sono in essere contatti tra tale società e un potenziale investitore al fine di permettergli di valutare l’opportunità di un possibile investimento in NEEP ROMA HOLDING S.p.A. e nelle sue società controllate, inclusa A.S. Roma S.p.A.. (“l’Operazione”).

 Nel caso in cui i contatti in corso, attualmente rallentati per effetto della diffusione del virus Covid-19, si concretizzassero, i fabbisogni finanziari e patrimoniali del Gruppo verrebbero coperti, successivamente al perfezionamento dell’Operazione, da apporti di risorse del suddetto investitore