Roma, in bilico il futuro di Spalletti: il punto

Il futuro di Luciano Spalletti è quanto mai nebuloso. La cena con Pallotta non ha sciolto i dubbi sul futuro dell’allenatore della Roma, che prende tempo mentre la dirigenza non ha intenzione di imporre ultimatum per il momento, in ossequio al “se non vinco, vado” del tecnico di Certaldo. I giallorossi, però, non rimarranno in attesa all’infinito e verso la fine di aprile, con più indicazioni sull’esito della stagione in corso, vorranno risposte per cautelarsi e iniziare la costruzione di un nuovo progetto tecnico, che potrebbe portare la firma di Unai Emery.

NON MANCANO LE PRETENDENTI PER SPALLETTI

Sicuramente il mister non avrà difficoltà a trovare una nuova squadra e forse i suoi tentennamenti coincidono anche con la volontà di capire le intenzioni di alcuni club sulle sue tracce. Tra questi ci sono la Fiorentina, sfida che intrigherebbe non poco Spalletti anche per ragioni personali, ma un’operazione difficile per motivi economici e progettuali, e l’Inter, che sta sempre più insistentemente pensando a separarsi da Pioli e terrebbe Spalletti come piano di riserva rispetto a nomi di grido come Simeone e Conte.