Salernitana, Sabatini: “Napoli su Mazzocchi, ma è inutile accordarsi con lui e presentare un’offerta irrisoria al club”

walter-sabatini

Walter Sabatini, nuovo direttore generale della Salernitana, è intervenuto in conferenza stampa e ha fatto il punto sul mercato. Il dirigente dei campani si è soffermato su Boulaye Dia e soprattutto su Pasquale Mazzocchi, il quale è seguito con particolare attenzione dal Napoli.

pasquale-mazzocchi

Le dichiarazioni di Sabatini

All’epoca parlò del 7% di possibilità per la salvezza. Oggi?
“Oggi è il 5%. E non è poco. All’epoca non fui io a parlare di questa percentuale, ma riviste specializzate”.

Cosa accadrà a gennaio con Dia?
“Non so ancora se altri club lo vorranno, ma sappiano che costa. Se ce lo chiedono in prestito perdono tempo… Potrebbe andare via solamente per una cifra ridondante, che ci aiuterebbe successivamente ad andare sul mercato per una eventuale sostituzione. La clausola è sempre oggetto di discussione. Forse è presto per entrare nel dettaglio, più tardi studierò i documenti col segretario e con la proprietà”.

Lei due anni fa prese Mazzocchi. Si può fare a meno di lui?
“Il Napoli è interessato al giocatore, per me che l’ho preso a un milione dal Venezia è una soddisfazione personale. Ma non c’è decoro in questa situazione, non serve trovare un accordo con un calciatore e poi fare un’offerta irrisoria. Io so che lui mi accuserebbe di tarpargli le ali e di metterlo in difficoltà dinanzi alla sua stessa vita, ma parlerò con lui a quattr’occhi e sarò chiaro. Se il Napoli lo vuole deve essere disposto a considerare Mazzocchi come un atleta importante, da nazionale, non è un aggregato. Iervolino e De Laurentiis devono trovare un accordo, occorre un’intesa serena ed equa per entrambi i club”.