Sampdoria e Bologna contro la Superlega. Ranieri: “Non è calcio”. Mihajlovic: “Si facciano il loro campionato”

claudio-ranieri

Claudio Ranieri e Sinisa Mihajlovic hanno espresso la loro opinione riguardo la Superlega. Il mister dei blucerchiati ha affrontato l’argomento durante la conferenza stampa odierna, mentre il tecnico dei bolognesi ha rilasciato le sue dichiarazioni al Corriere dello Sport. Come molti altri allenatori, anche loro si sono detti contrari alla nuova competizione.

Le parole di Ranieri

“Leggendo quello che vogliono fare alcuni club europei, la prima cosa che mi è venuta alla memoria è stata l’impresa del Leicester. A prescindere che ci sia di mezzo anche io. Il bello del calcio è proprio questo: dove il più piccolo può competere con i grandi giganti del calcio mondiale. Questo è l’essenza dello sport. Quello che stanno cercando di fare credo sia proprio una cosa sbagliata. Forse proprio per coprire tutti i debiti che hanno? Non è giusto, non è calcio. Mi auguro soltanto una cosa: che FIFA e UEFA abbiano gli strumenti idonei per lottare contro questo grosso gigante e che abbiano la volontà di lottare”.

claudio-ranieri

Le parole di Mihajlovic

“Secondo me è una cosa brutta, non la condivido, perché toglie la possibilità alle piccole di battere le grandi”. Il Leicester non potrà mai rivincere scudetto, il suo percorso senza le big non avrebbe lo stesso fascino. Non facciamo i falsi moralisti: sicuramente la SuperLega è una questione di soldi, tutti questi club sono indebitati. Se piace vincere facile vadano a farsi il loro campionato. Ma penso che i tifosi non condividano e io neppure”.

sinisa-mihajlovic