Sassuolo, Carnevali: “Arsenal in vantaggio per Locatelli, Raspadori è incedibile. Berardi? Nessun contatto con il Milan”

esultanza-sassuolo

Estate infuocata quella del Sassuolo. I loro gioielli sono presi d’assalto dai top club. In cima alle liste di mezza Europa c’è sicuramente Manuel Locatelli, cercato da tempo dalla Juve e adesso dall’Arsenal. Molta curiosità anche attorno a Raspadori: il classe 2000 ha attirato le attenzioni di molte squadre in questi ultimi mesi. Infine anche Berardi sembra avere tanti estimatori sia all’estero che in Italia, dopo l’exploit dell’ultima stagione dove pare essersi consacrato.

domenico-berardi

Per Dionisi appena arrivato a Reggio Emilia saranno giorni fondamentali per scoprire quale dei talenti avrà ancora a disposizione il prossimo anno. Negli ultimi giorni erano uscite notizie su Berardi al Milan, che da sempre mostra interesse per l’ala calabrese. Per Raspadori invece si era fatta avanti l’altra squadra di Milano, l’Inter, in caso di cessione di Lautaro Martinez sarebbe lui il prescelto per sostituire l’argentino. Mentre non è una novità che la Juve, facendo leva sui buoni rapporti con il Sassuolo, stia provando a convincere Locatelli a scegliere Torino.

Le parole dell’ad Carnevali

Ai microfoni di Sky Sport l’ad del Sassuolo Carnevali ha parlato dei 3 giocatori attualmente impegnati con la nazionale italiana:

“Locatelli? La prima cosa è lasciare il ragazzo tranquillo, non ho parlato né con lui né con i suoi procuratori, perché ci sta a cuore la Nazionale. La Juventus è l’unica squadra italiana con cui abbiamo parlato di lui. Ci sono altre squadre interessate a Manuel, l’Arsenal è una di queste e forse è quella che è più avanti perché ci ha fatto una proposta importante. Anzi, fino a questo momento è l’unica società che ha presentato un’offerta concreta.”

giacomo-raspadori

“Per Raspadori le società si sono avvicinate dopo la convocazione in Nazionale, ma è un 2000 e vogliamo continuare con la politica di tenerlo. È incedibile. L’Inter deve guardare ai giovani interessanti e Giacomo è uno di questi, è normale quindi che lo seguano. Berardi? Con il Milan non c’è nessun contatto, ci sono opportunità all’estero e ciò fa capire quanto il nostro calcio sia in difficoltà. È fuori dubbio che all’estero ci siano opportunità economiche più importanti. Abbiamo già ceduto Marlon, il nostro bilancio è abbastanza a posto.”