Scarpa d’Oro, quali sono gli italiani in corsa?

lionel-messi

Lìonel Messi, Cristiano Ronaldo, Luis Suarez, Thierry Henry, Ronaldo “Il Fenomeno”. Cosa hanno in comune fra di loro? Hanno tutti in bacheca almeno una edizione della Scarpa d’Oro.

La Scarpa d’Oro è un riconoscimento, più che un trofeo, che viene assegnato al calciatore che, durante la stagione calcistica europea, ha ottenuto il miglior punteggio calcolato moltiplicando il numero di reti messe a segno in partite di campionato per il coefficiente di difficoltà del campionato stesso. Il coefficiente varia da campionato a campionato. Da quando questa regola è stata introdotta nel 1997, valgono 2 punti le reti segnate nei tornei piazzati dal primo al quinto posto del ranking UEFA; 1,5 quelli realizzati nei campionati tra la sesta e la ventiduesima e 1 tutti gli altri.

Il vincitore dell’ultima edizione, Leo Messi, tra l’altro detentore di più Scarpe d’Oro (6) in assoluto, ha dovuto vedersela fino in fondo con avversari del calibro di Kylian Mbappé e Fabio Quagliarella, unico italiano arrivato così in alto.

Gli italiani

Tra i detentori della Scarpa d’Oro troviamo anche due italiani: si tratta di Luca Toni, vincitore nella stagione 2005/06 indossando la maglia della Fiorentina, e di Francesco Totti, trionfatore nella stagione seguente con, ovviamente, la maglia della Roma. Ma quest’anno quali sono gli italiani a competere per l’ambito riconoscimento personale?

La classifica

Strano ma vero, tra i primi 10 non troviamo né Messi né Cristiano Ronaldo. A dir la verità ci sono molti outsider, ma anche due conferme. Ecco la classifica aggiornata:

1- Lewandowski (Bayern Monaco) – 32 punti
2- Sorga (Flora Tallinn) – 29 punti
3- Immobile (Lazio) – 28 punti
4- Shkurin (Energetik-BGU Minsk) – 25.5 punti
5- Buya Turay (Allsvenskan) – 22.5 punti
5- Haaland (Salisburgo) – 22.5 punti
7- Werner (Red Bull Lipsia) – 22 punti
7- Kis (Zalgiris Vilnius) – 22 punti
7- Vardy (Leicester City) – 22 punti
10- Wilczek (Bronby) – 21 punti
10- Tankovic (Hammarby) – 21 punti
10- Soder (Goteborg) – 21 punti

Il primo posto è indiscutibilmente di Robert Lewandowski. Il bomber polacco del Bayern Monaco sta segnando letteralmente a ripetizione, e dall’alto delle sue 16 reti in 11 partite, guida la graduatoria.

robert-lewandowski-bayern-monaco

Al secondo posto troviamo uno degli outsider sopracitati, Erik Sorga. L’estone, 20enne del Flora Tallinn, ha segnato la bellezza di 29 gol nel campionato domestico, ed a sorpresa è momentaneamente sul podio.

erik-sorga

Al terzo posto, grazie allo straordinario stato di forma delle ultime giornate, si porta Ciro Immobile. Il laziale, autore già di 14 gol in Serie A, mantenendo questa media può pensare di insidiare il record di gol del campionato, detenuto da Gonzalo Higuain. Record stabilito nella stagione 2015/16 quando il Pipita segnò la bellezza di 36 gol in 35 partite con la maglia del Napoli.

Potrà il bomber della squadra di Simone Inzaghi ripetere le gesta dei suoi illustri predecessori connazionali vincendo il prezioso riconoscimento della Scarpa d’Oro?