Serie A, il Napoli e altri quattro club verso la ripresa degli allenamenti il 4 maggio

stadio-san-paolo

In questa fase delicata per il nostro Paese e il calcio, ancora non è stata presa una decisione effettiva su come e se continuare a giocare per portare a termine il campionato. Tante le polemiche e le dichiarazioni degli addetti ai lavori, da Spadafora a Tommasi passando per Lotito e Gravina.

Intanto Sky Sport riporta dell’accordo trovato tra il presidente del Napoli, Aurelio de Laurentiis, e il Governatore Vincenzo de Luca. La regione Campania dovrebbe concedere al Napoli di aprire il centro sportivo di Castel Volturno a partire dal 4 maggio grazie ad un’ordinanza ad hoc. La richiesta è stata avanzata dal club partenopeo stesso che si impegnerà, ovviamente, a garantire il rispetto di tutti gli standard di sicurezza.

esultanza-napoli

Gli altri club che seguiranno le orme del Napoli

Anche altre squadre di Serie A sembrano intenzionate ad andare verso la direzione degli allenamenti individuali ma nei propri centri sportivi. La volontà del ministro Spadafora sarà determinante ma al momento club come Bologna, Parma, Spal e Sassuolo sembrano voler sfruttare quanto riportato dall’ordinanza ufficiale della regione Emilia Romagna.

Secondo quest’ultima: “È consentito l’allenamento in forma individuale di atleti professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento in strutture a porte chiuse, anche per gli atleti di discipline sportive non individuali”. Più che sportiva, è una questione politica come sottolineato dalla Gazzetta dello Sport secondo la quale il Governo potrebbe intervenire con una diffida verso la Regione dal momento che molti club, andando contro decreto, stanno cercando accordi proprio con le entità regionali.