Siviglia, Gomez: “Dispiaciuto di aver lasciato l’Atalanta. Offerte dall’MLS ma non era il momento di andare”

papu-gomez

Papu Gomez torna a parlare dopo il suo addio all’Atalanta e l’inizio della sua nuova avventura al Siviglia. Ai microfoni di ElDesmarque, l’argentino non ha parlato soltanto della rottura con il suo ex allenatore Gasperini, ma anche delle offerte arrivate dall’America e della sua voglia di ripartire dalla Spagna.

papu-gomez

L’addio a Bergamo

“Dispiaciuto? Sì certo. Ovviamente. Non avrei mai immaginato che questa situazione sarebbe accaduta. Sono cose che la vita ha in serbo per te, situazioni che possono accadere in qualsiasi lavoro o ambiente. Si possono avere discussioni o divergenze, nel mio caso con l’allenatore. Ognuno va per la propria strada ed è come qualsiasi altro lavoro”.

Le sirene americane

“C’era la possibilità che il club potesse fare uno sforzo per me. Ho avuto grandi offerte dalla MLS, ma non era mia idea andarci adesso”.

La voglia di restare competitivo

“Posso ancora competere ad alto livello in un campionato competitivo come quello spagnolo. Il mio obiettivo era rimanere in Europa in un buon campionato e continuare in Nazionale. Quando mi hanno chiamato dal Siviglia ho detto al mio agente: ‘Fai tutto il possibile per chiudere l’operazione'”.