Spagna, Luis Enrique non è più il ct: ufficiale il nome del suo sostituto

luis-enrique

Dopo 4 anni si conclude l’avventura di Luis Enrique sulla panchina della nazionale spagnola. Per l’allenatore di Gijon è stata fatale l’eliminazione subita contro il Marocco agli ottavi del Mondiale in Qatar. Sin dall’inizio dell’avventura della Spagna nella Coppa del Mondo erano stati alzati i primi polveroni verso l’ex Barcellona. Infatti, il classe 1970, aveva escluso parecchi veterani, come Sergio Ramos, dai 26 convocati. Poi ai gironi era arrivata la sconfitta contro il Giappone che in patria sapeva tanto di cosa voluta. Questo perché avrebbero evitato di trovarsi nella parte di tabellone occupata anche da Brasile e Argentina.

Infine i calci di rigore contro il Marocco hanno sancito l’eliminazione della Spagna. Gli spagnolo non sono riusciti a spezzare la maledizione dagli 11 metri, dopo che anche agli Europei fu l’Italia a sconfiggere la Nazionale capitanata da Sergio Busquets. A peggiorare ulteriormente la situazione delle “furie rosse” sono stati i 3 errori dal dischetto di Sarabia, Carlos Soler e proprio del Capitano. Risultato? 3-0 per il Marocco ai calci di rigore, Spagna a casa e dopo giorni di riflessione Luis Enrique è stato ufficialmente sollevato dall’incarico.

Il comunicato ufficiale della Spagna

Ecco il comunicato ufficiale apparso sul sito della Federcalcio Spagnola.

La direzione sportiva della RFEF ha trasferito al presidente federale un rapporto in cui è spiegata la necessità di iniziare un nuovo progetto per la nazionale spagnola. L‘obiettivo è quello di dare seguito alla crescita raggiunta negli ultimi anni grazie al lavoro svolto da Luis Enrique e dai suoi collaboratori. Sia il presidente, Luis Rubiales, che il direttore sportivo, José Francisco Molina, hanno trasmesso all’allenatore la decisione presa”.

“L’allenatore asturiano è riuscito a dare un nuovo slancio alla nazionale dal suo arrivo nel 2018. Cattraverso un profondo rinnovamento che ha consolidato un cambio generazionale nella squadra e nel calcio spagnolo. Luis Enrique si è qualificato per due Final Four di UEFA Nations League e ha raggiunto le semifinali di Euro 2020. Ha optato per giovani talenti e ha seminato speranza per il futuro della nazionale spagnola. La RFEF augura vivamente buona fortuna a Luis Enrique e al suo team nei loro futuri progetti professionali. L’allenatore avrà sempre l’affetto e l’ammirazione di tutta la Federazione, che sarà sempre la sua casa“.

Il sostituto di Luis Enrique

In tempo record, la Spagna ha ufficializzato anche il nome dell’allenatore che prenderà il posto di Luis Enrique. Sarà Luis De La Fuente a raccogliere l’eredità di “Lucho”. Anche il classe 1961 è un ex calciatore e dal 2013 al 2022 ha allenato varie categorie giovanili della Spagna, tra cui l’Under 21, l’Under 19 e l’Under 18.