Super League, i 12 club fondatori pronti alla battaglia legale contro FIFA e UEFA

Andrea-Agnelli-Juventus

I prossimi giorni potrebbero scandagliare gli equilibri del prossimo futuro del nostro calcio. La nascita della Super League, con tanto di comunicati da parte di tutti i club partecipanti, è stat una presa di posizione chiara e forte da parte dei 12 club che hanno aderito: la volontà è quella di svincolarsi definitivamente dalla FIFA e dalla UEFA.

Le due massime organizzazione del mondo calcistico però hanno preso le distanze dalla nascita della Super League e hanno minacciato pesanti sanzioni: dall’esclusione dai rispettivi campionati, alle multe di 50 miliardi a tutte le società che avrebbero aderito. La risposta del nuovo comitato, con a capo Florentino Perez, pare, non si sia fatta attendere.

aleksander-ceferin

Sarà battaglia legale?

Secondo Ap News, agenzia di stampa inglese, i 12 club fondatori della Super League sarebbero pronti a fare causa a FIFA ed UEFA per le sanzioni che le due organizzazioni hanno minacciato, a mezzo di comunicati stampa, nella giornata di domenica. Un muro contro muro che rischia di portare la questione per vie legale e lasciar decidere a giudizi chi avrà la meglio fra questi due grandi blocchi contrapposti, appena nati: da una parte Ceferin ed Infantino, dall’altra Florentino Perez ed Agnelli.