Torino, furia Cairo: “Superlega? Agnelli in malafede, Marotta deve dimettersi”

urbano-cairo

Urbano Cairo è una furia. Dopo il mezzo fallimento del progetto Superlega, il presidente del Torino si è scagliato contro i club “fondatori”, specialmente quelli italiani: Inter, Milan e Juventus. In un’intervista al Corriere della Sera, il patron granata ha dichiarato senza messe misure: “Sono indignato, questa Superlega è un attentato alla salute del calcio italiano, al suo interesse collettivo. Tre società hanno pensato solo alla loro salute economica, senza preoccuparsi minimamente degli altri club. E non mi sembra che i club fondatori propongano esempi virtuosi.

Su Agnelli e Marotta…

Agnelli faceva parte del comitato interno delegato a parlare con i fondi, aveva un ruolo importante. Necessitava un cambio di governance. Il voto dell’assemblea aveva sostenuto l’operazione dei fondi: Agnelli e l’Inter hanno preso le distanze. Ora è chiaro perché. È malafede, concorrenza sleale. Marotta si deve dimettere. Agnelli ha lasciato l’Eca, mi aspetto lo faccia anche Marotta dalla FIGC. Così anche Scaroni da consigliere di Lega”.